Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In così poco tempo

La storia imprenditoriale di una cooperativa del Sud Italia che ha valorizzato un prodotto e un territorio

Fino a qualche anno fa, trovare i limoni IGP di Rocca Imperiale sui bancali dei supermercati italiani era un'impresa ardua. Oggi, invece, questi frutti, noti per la loro elevata resa in succo e l'intenso profumo della buccia edibile, oltre a essere presenti in decine di insegne nazionali, vengono anche commercializzati in molti Paesi europei (e non solo).

Il riconoscimento va dato a un gruppo di agricoltori del posto i quali, stanchi dell'assenza di strutture in grado di promuovere e valorizzare le loro produzioni, hanno costituito a fine 2019 la cooperativa Produttori di Limoni Associati di Rocca Imperiale. Il successo è stato immediato: presto sono riusciti a far ottenere a questo limone un'identità e un elevato valore commerciale, nonostante lo scoppio, nel frattempo, di una pandemia. Ne abbiamo parlato con Pietro Buongiorno, presidente della suddetta cooperativa agricola.

Alcuni soci della Cooperativa. Da sinistra: Oriolo Dario, Latronico Caterina, Arcuri Natalina, Buongiorno Pietro, Francesco Pace.

"In meno di due anni e mezzo, abbiamo costituito una forma societaria certificata GlobalGAP e Grasp, lanciato un marchio (Limoré), progettato e diffuso diverse tipologie di imballaggi, redatto uno specifico disciplinare di produzione a livello fitosanitario e avviato una strutturata commercializzazione, ormai consolidata, in Italia, Europa e negli Emirati Arabi".

"A oggi contiamo oltre 90 ettari e 15 aziende agricole associate, la maggior parte di queste condotte da donne e/o giovani. Numeri che raddoppieranno già dalla prossima stagione, grazie alla partnership con l'OP piemontese Joinfruit. I nostri limoni vengono commercializzati da dicembre a giugno nei canali della Gdo italiana ed estera. Di questi, circa il 60% vengono venduti in Europa, con Germania, Inghilterra, Francia e Svizzera in testa. Solo il 2% dei volumi riguarda invece i mercati generali. Su ogni confezione che parte dal magazzino viene inserito un QRcode che evidenzia il giorno di raccolta e l'azienda produttrice, poiché siamo consapevoli di quanto sia importante la tracciabilità per i clienti e i consumatori".

"Il nostro – continua Buongiorno - è un progetto imprenditoriale che parte dal basso, che vuole premiare e aggregare prima la parte produttiva, perché solo in questo modo si riescono ad avere basi aziendali solide. Gli associati, dopo aver versato una piccola quota d'ingresso, vengono seguiti in tutte le fasi della produzione, garantendo loro la raccolta, con squadre appositamente formate, la vendita nei mercati e il trasporto. In poco tempo siamo riusciti a ostacolare la tendenza negativa che si era diffusa nel nostro territorio:  commercianti forestieri acquistavano in blocco le produzioni limonicole per poi venderle sotto altri nomi. C'è ancora tanto da fare, ma siamo soddisfatti di aver dato finalmente un volto al limone di Rocca Imperiale".

Per maggiori informazioni:
Produttori di Limoni Associati di Rocca Imperiale - Soc. Agricola

Via Vibo Valentia, 26
87074 Rocca Imperiale (CS) - Italy
(+39) 349 4694903 / +39 320 3819847 
prolimonidiroccaimp@libero.it
www.limore.it

O.P. Joinfruit Società Consortile a.r.l.
Via al Castello 13
12039 Verzuolo (CN)
(+39) 0175 230807
s.mana@joinfruit.com
info@joinfruit.com
www.joinfruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto