Jörg Sailer dell'azienda tedesca Klaus Burkert:

"Le tempeste del Sahara hanno portato a un incremento della svalutazione e dell'ammortamento"

L'aumento dei costi logistici e gli aumenti significativi dei prezzi hanno caratterizzato l'attuale commercio della frutta e quindi anche la classica attività delle agenzie. "La logistica della frutta e la disponibilità dei trasportatori continueranno a essere una grande sfida dopo la pandemia. A questo si aggiungono gli attuali scioperi e le condizioni meteorologiche anomale nell'Europa meridionale, così come la situazione in Ucraina", dice Jörg Sailer, amministratore delegato dell'agenzia Klaus Burkert di Monaco.

In generale, i costi complessivi di trasporto sono ai massimi storici, afferma il commerciante di Monaco. "E non credo che sia la fine, perché c'è ancora molto da fare. Potrei anche immaginare che molti spedizionieri prima o poi si troveranno in difficoltà finanziarie, cosa che alla fine si ripercuoterà anche su noi commercianti di frutta".

Di conseguenza, le condizioni più difficili nel settore stanno avendo un impatto anche sulle quotazioni della frutta. "Gli estremi climatici nell'Europa meridionale hanno spinto i prezzi nella categoria degli ortaggi a frutto estremamente in alto. A questo si aggiungono le tempeste del Sahara, che hanno portato a svalutazioni elevate, soprattutto per le colture all'aperto come il cavolfiore e la lattuga", ha detto Sailer.

Inoltre, c'è un'estrema maggiorazione dei prezzi con cui fare i conti. "I pomodori a grappolo spagnoli superano del 60% il prezzo dell'anno precedente e le quotazioni dei pomodori cuore di bue sono più o meno raddoppiati. La situazione è simile per i prodotti d'oltremare, come i meloni e l'uva. L'unica eccezione è il cavolfiore, che viene venduto a prezzi relativamente bassi".

Gestione dei reclami e acquisto al mercato all'ingrosso
Dal 2019 Sailer è alla guida dell'azienda, fondata nel 2003. "Le nostre attività possono essere suddivise in due divisioni: da un lato, ci occupiamo dell'acquisto di frutta e verdura attraverso il mercato all'ingrosso locale e i partner nazionali ed esteri, che poi distribuiamo ai grossisti regionali. Dall'altro lato, ci dedichiamo alla gestione dei reclami". Quest'ultima divisione ha ricevuto un notevole impulso nei tempi della pandemia, in parte a causa della variabilità nell'accettazione della merce nel settore di vendita al dettaglio di prodotti alimentari.

Jörg Sailer nel 2017 durante la visita di FreshPlaza al mercato all'ingrosso. L'agenzia di frutta ha sede al mercato all'ingrosso di Monaco, o Kontorhaus, da molti anni.

Mancanza di prospettiva
Anche mettendo da parte la pandemia e le attuali maggiorazioni di prezzo, il settore si trova ad affrontare grandi sfide, secondo Sailer. "Molti produttori non hanno un piano di successione, e lo stesso vale per molte aziende del mercato all'ingrosso locale. Considerando la lentezza delle trattative sul mercato all'ingrosso di Monaco, secondo me manca anche la prospettiva a lungo termine per noi commercianti, per cui difficilmente possiamo pianificare a lungo termine".

Previsto un aumento del consumo fresco
Tuttavia, l'azienda Burkert è preparata per il prossimo futuro, conclude Sailer. "Ci siamo posizionati un po' più ampiamente, soprattutto in termini di gamma di prodotti, e abbiamo stretto diverse collaborazioni strategiche. Fortunatamente, inoltre, siamo attivi in un settore coerente e rilevante per il sistema. Perché gli alimenti saranno sempre una necessità, e sono abbastanza sicuro che il consumo di prodotti freschi tornerà gradualmente ad aumentare dopo la crisi".

Per maggiori informazioni:
Jörg Sailer
Fruchthandel Klaus Burkert e.K.
Mercato all'ingrosso di Monaco - Germania
+49 170 388 99 31
joerg@fruchthandel-burkert.de 
fruchthandel-burkert.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto