Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Miguel Gonzalez, di MG Fruit:

La stagione orticola spagnola si districa tra scioperi dei trasporti e meteo sfavorevole

La fornitura di verdure spagnole non è stata semplice nelle ultime settimane a causa degli scioperi dei trasporti, del maltempo e anche del vento del Sahara che ha colpito le verdure. "Fortunatamente, gli scioperi sembrano essere terminati, ora, ma nelle ultime settimane hanno portato a forniture significativamente inferiori", dice Miguel Gonzalez, della compagnia d'importazione olandese MG Fruit. 

"Gli alti costi di esercizio hanno portato al malcontento, tra i trasportatori. Di conseguenza, per paura che il loro prodotto non venisse trasportato, i produttori hanno deciso di non raccogliere. Oltre a questo, è arrivata la pioggia. In generale, la gente in Spagna desidera la pioggia, ma la quantità di precipitazioni registrate nelle zone di produzione di Almeria e Murcia non ha aiutato la situazione. La qualità del commercio spagnolo non è quindi ottimale", dice Miguel.

I prezzi sono saliti a livelli senza precedenti la scorsa settimana. "Soprattutto prodotti come la lattuga iceberg e i peperoni rossi hanno registrato quotazioni senza precedenti, perché gli operatori hanno raccolto molto meno. Tuttavia, per questa settimana mi aspetto un certo grado di normalità. Possiamo già vederlo nei peperoni rossi, perché sul mercato stanno arrivando anche quelli olandesi. Inoltre, prezzi di 16-17 euro per i pomodori tondi sono assurdi, per questo periodo dell'anno, anche se il divieto di esportazione del Marocco gioca certamente un ruolo, in ciò", dice Miguel.

Miguel non ritiene che i clienti siano disposti a trasferire i maggiori costi di trasporto, imballaggio, ecc. "Il nostro commercio dipende dal rapporto tra la domanda e l'offerta. Se un prodotto non è disponibile, il prezzo sale. I prezzi elevati delle ultime settimane erano quindi principalmente una conseguenza della carenza sul fronte dell'offerta. Se si chiede un prezzo più alto perché il coltivatore sostiene più costi, generalmente non c'è tanta indulgenza".

Tuttavia, nel complesso i coltivatori spagnoli guarderanno alla scorsa stagione con soddisfazione, si aspetta Miguel. "Naturalmente ci sono stati prezzi più bassi, qua e là, ma non posso nominare un solo prodotto spagnolo per il quale sia stata un'annata disastrosa. Anche le fragole, di cui l'anno scorso c'era un vero e proprio eccesso di offerta in questo periodo, e non si sapeva come sbarazzarsene, stanno sperimentando buoni prezzi per tutta la stagione. Nel complesso, in questa campagna c'è un buon equilibrio".

"Sul mercato ci saranno verdure spagnole prodotte in serra almeno fino alla fine di aprile. Quante ne saranno spedite dipende anche dalla fornitura olandese. I costi di trasporto sono enormi, quindi più vicino si riesce a vendere, meglio è - dice Miguel - E poi sta per iniziare anche la stagione delle angurie. Cominceremo la prossima settimana con le angurie dal Marocco, seguite dalla coltivazione da Almeria a metà aprile. A causa del maltempo, la stagione spagnola dell'anguria inizierà un po' più tardi, ma mi aspetto prezzi alti per i primi meloni. Inoltre, il Ramadan, che sta iniziando a breve, darà certamente una spinta alle vendite".

Per maggiori informazioni:
Miguel Gonzalez
MG Fruit
Handelscentrum ZHZ 49-60
2991 LD Barendrecht
+31 (0)6 5126 7933
miguel@mgfruit.nl   
www.mgfruit.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto