La carenza di cargo aereo costringe i frutti della passione del Vietnam alla ricerca di mercati alternativi

La Moc Chau Highland JSC esporta frutta tropicale fresca dal Vietnam al mercato europeo. I suoi principali prodotti d’esportazione sono i frutti della passione e la pitaya. Il frutto della passione viene coltivato tutto l'anno, ad eccezione di due settimane a marzo, quando c'è meno frutta a causa del freddo, e due settimane a giugno e luglio, quando la produzione è inferiore a causa della stagione delle piogge.

Il frutto viene coltivato nel sud del Vietnam e in alcune regioni montuose del nord. La capacità di Moc Chau Highland è di 20-30 tonnellate per ettaro all'anno. Gli agricoltori in genere ruotano le colture di anno in anno per la salute del suolo, tra frutti della passione e colture alternative come mais o soia.

Mandy Bui è il direttore alle esportazioni. L’azienda fornisce i mercati di tutta Europa, compresi Paesi come Francia, Paesi Bassi, Italia, Germania e Spagna.

Mandy spiega: "La frutta che raccogliamo per il mercato europeo è tutta di qualità premium. Circa cinque anni fa, siamo stati una delle prime aziende ad aviotrasportare frutta fresca in Europa. Prima della pandemia, c'erano molti voli giornalieri e la logistica non era un problema. Ora il trasporto aereo è diventato costoso e la disponibilità è limitata. Attualmente domanda e offerta sono stabili, ma inferiori rispetto agli anni pre-coronavirus".

Il frutto della passione fresco deve essere aviotrasportato poiché la shelf life del prodotto è abbastanza breve. Quest'anno i prezzi sono più alti rispetto allo scorso anno. Il problema principale è che le tariffe del trasporto aereo sono elevate.

Mandy continua: "Ora cerchiamo di aprire i mercati in Asia, Medio Oriente e Dubai. Ma i prezzi sono più bassi e c'è più concorrenza. Un'altra soluzione è vendere a impianti di trasformazione locali. Da quando è scoppiata la pandemia, abbiamo iniziato a investire nella frutta essiccata, che può essere esportata via mare. Essicchiamo frutti della passione, mango, ananas e pitaya".

"Un altro cambiamento a cui stiamo assistendo è che, a causa dei minori volumi d’esportazione, gli agricoltori stanno passando ad altre colture come caffè, mais e soia. Di conseguenza, i costi della frutta stanno aumentando".

"Per fornire frutta tropicale fresca ai consumatori di tutto il mondo, lavoriamo sempre a stretto contatto con i coltivatori vietnamiti per coltivare i frutti migliori, controllare il livello di agrofarmaci per garantire sicurezza e salute, e soddisfare i requisiti dell'Ue. Oltre ai frutti della passione e alla pitaya, esportiamo anche rambutan, durian, jackfruit, litchi, longan, mango e altri frutti tropicali provenienti dal Vietnam". L'azienda collabora con gli agricoltori per soddisfare i criteri di certificazione tra cui Fairtrade, Global GAP e certificato sociale Grasp.

"Dal 15 marzo 2022, il Vietnam ha aperto i suoi confini. I voli commerciali sono più costosi e il trasporto aereo delle merci è ridotto. Nei campi, gli agricoltori sono entusiasti di preparare le piantine per un nuovo raccolto", conclude Mandy.

Per maggiori informazioni:
Mandy Bui
Moc Chau Highland JSC Vietnam
+84 945 265 708 (Viber/ WhatsApp)
info@mocchauhighland.com / sales.mocchauhighland@gmai.com
www.mocchauhighland.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto