William Hoekman, QA-Services:

"Gli esportatori richiedono livelli di qualità sempre più elevati per evitare il più possibile lamentele e reclami"

Arno Kosten, ex proprietario della QA Services, non è nuovo a inseguire i sogni. L'anno scorso, insieme alla moglie e ai due figli più piccoli, è emigrato dai Paesi Bassi in Svezia, dove ha diverse case che affitta per le vacanze, oltre a fornire anche attività all'aria aperta. Ha lasciato in buone mani la QA Services, una società di consulenza per il controllo qualità e lo stoccaggio. Ora è gestita dalla figlia e dal genero, William Hoekman.

"Continueremo sulla stessa linea, ampliando sempre un po' di più le nostre attività", afferma William. "Siamo specializzati nelle cipolle. Per conto degli esportatori, effettuiamo ispezioni presso i confezionatori. Compiliamo un rapporto per fornire ai clienti una panoramica completa degli aspetti qualitativi dei loro lotti. Con questi rapporti cerchiamo di offrire agli esportatori un vero valore aggiunto".

"Ovviamente ci si deve occupare delle richieste dell'Ufficio per il controllo della qualità. Tuttavia, durante i nostri audit, cerchiamo di includere i desideri sia del Paese sia dei clienti, e ogni segmento ha i suoi requisiti di qualità. Anche le esigenze e i controlli di qualità degli importatori stanno diventando più severi. La stagione delle importazioni delle cipolle sta per iniziare, e si collega bene con quella delle esportazioni".

"Siamo solo molto più impegnati. Negli ultimi anni, gli esportatori hanno cercato in tutti i modi di inviare prodotti sempre migliori, e quindi di evitare lamentele e reclami. Alcuni anni fa, la maggior parte delle ispezioni veniva effettuata random. Ora, vengono controllati sempre più i lotti interi. Quando i clienti sono soddisfatti del tuo lavoro, le richieste automaticamente aumentano. Ecco perché presto dovremo allargare il nostro team. Al momento abbiamo tre ispettori freelance, ma vorrei assumere personale a tempo indeterminato", afferma William.

"Siamo più impegnati quando inizia la stagione delle cipolle e meno all’inizio dell’anno, anche se cominciamo a ispezionare le cipolle importate dall'inizio di aprile. I bulbi di quest'anno sono generalmente di buona qualità. All'inizio dell'anno, abbiamo riscontrato un po' di marciume batterico, principalmente sui lotti di cipolle da semina. C’è stata una debole pressione di fitopatie, a parte una maggiore presenza di scaglie coriacee sulle cipolle".

"Oltre alle cipolle, ispezioniamo patate, patate dolci, aglio e carote, e banane al porto di Vlissingen. Ma siamo più conosciuti sul mercato delle cipolle, dove abbiamo raggiunto una posizione unica. "Ci sono altre società per il controllo qualità nel settore ortofrutticolo, ma sul mercato delle cipolle non abbiamo quasi concorrenza. Al contrario, ispezioniamo bulbi per altre società di controllo qualità", conclude William.

Per maggiori informazioni:
William Hoekman
Q·A Services
60 Dorps Street
4413 BN, Krabbendijke - Paesi Bassi
Cell.:  +31 (0) 630 386 364
Email: info@q-a-services.com  
Web: www.q-a-services.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto