Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Kees Havenaar (Frutas Luna):

"Il finale della stagione spagnola degli ortaggi in serra non è all’altezza delle aspettative"

"Se non è la pandemia o la Brexit a complicare le cose, allora è Putin a ostacolare il mercato globale", sospira Kees Havenaar della Frutas Luna a Roquetas de Mar, Almería, in Spagna.


Kees Havenaar tra i peperoni

"Il commercio è andato bene in questa stagione ed è rimasto stabile per tutto l'inverno. Non si sono avuti valori anomali massimi o minimi; siamo riusciti a lavorare bene, con prezzi soddisfacenti. I cetrioli, ad esempio, hanno raggiunto quotazioni accettabili per tutto l'inverno, così come le melanzane e le zucchine. I prezzi non hanno raggiunto il picco di 3 o 4 euro/kg, sono rimasti accettabili. Inoltre, quest'inverno c'è stata una buona domanda di mini cetrioli, anche se ora si è esaurita perché i Paesi Bassi hanno la loro produzione".

"Anche i pomodori spagnoli, in particolare quelli a grappolo, hanno avuto un'ottima stagione. È andata avanti per circa tre mesi. C'è molta domanda e una carenza di offerta sul mercato. Non ci sono abbastanza pomodori spagnoli e sicuramente nessun pomodoro olandese o belga", dice Kees.

"Non sono molto richiesti, costano troppo. Pertanto, stiamo avendo buoni prezzi. Abbiamo iniziato intorno ai 7 euro e sono a circa 10,11 euro da più di un mese ormai. Penso che questo continuerà per un'altra settimana, fino a dieci giorni al massimo. Poi i Paesi Bassi prenderanno il sopravvento. I pomodori ciliegino semplicemente non erano abbastanza per soddisfare il mercato".

"Quest'inverno, la domanda di peperoni Sweet Palermo è stata pessima, non li richiedeva nessuno. Hanno iniziato ad aumentare dieci giorni fa. Ma le piante sono vuote, quindi rimarranno sicuramente costosi fino a quando i Paesi Bassi non avranno sufficiente fornitura. Ma questo periodo è troppo breve per compensare le stagioni invernali e primaverili. I peperoni non erano di cattiva qualità, ma nemmeno fantastici. Se dovessi valutarli, darei loro un 7", continua Kees.

"Quest'anno non ci sono stati valori anomali per le varietà gialle. Il mercato dei peperoni verdi è rimasto stabile fino a tre settimane fa, quando è improvvisamente aumentato. Per i peperoni rossi, i coltivatori hanno dovuto aspettare a lungo per ottenere un prezzo di circa 1,30 euro. Nelle ultime settimane il mercato è stato un po' meno fornito, quindi i prezzi hanno raggiunto tra 1,30 e 1,35 euro, e sono rimasti su questo livello".

E poi...
"Con le sanzioni russe, il mercato europeo ha improvvisamente registrato un surplus di prodotti provenienti da Paesi come Marocco e Israele. Il finale della stagione, quindi, non è così positivo come due mesi fa", spiega Havenaar.

"I costi dell'energia sono elevati nei Paesi Bassi, quindi ci aspettavamo una fornitura inferiore e tardiva. Ma ora c'è molto più sole, quindi c'è più prodotto olandese disponibile. E poi ci sono i peperoni marocchini e israeliani. Inoltre, Murcia inizia tra tre settimane. La situazione è nel complesso complicata, ma vedremo cosa accadrà".



"Inoltre, attualmente c'è anche una crisi dei trasporti. Molte compagnie non possono più fare viaggi. I prezzi elevati del carburante li costringono a lavorare in perdita. Nessuno sa quanto potrà durare questa situazione. Siamo usciti indenni dall'inverno e continueremo a dare il massimo. Siamo sopravvissuti alla pandemia, alle incertezze della Brexit. E supereremo anche quello che sta accadendo ora. I nostri cuori sono rivolti alle vittime della guerra. Speriamo che finisca presto", conclude Kees.

Per maggiori informazioni:
Kees Havenaar
Frutas Luna
Tel.: +34 (0) 950 178 653 
Email: kees@frutasluna.com 
Web: www.frutasluna.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto