Franklin Ginus - BeFrank Bananas:

"Basta con i ritardi, bisogna rendere le banane un frutto sostenibile al 100 per cento"

Franklin Ginus ha decenni di esperienza nel settore delle banane. Fondatore dell'azienda olandese BeFrank Bananas, si concentra sulla commercializzazione delle banane True Price. Franklin sottolinea che il prezzo è un ostacolo nella risoluzione dei problemi della filiera. "Da tempo, i produttori si lamentano delle basse quotazioni commerciali"."Gli esportatori dicono che non possono trasferire i prezzi più alti ai supermercati perché non vogliono pagarli. I supermercati si lamentano dei prezzi troppo alti perché, a loro volta, anche i consumatori non vogliono pagarli, e devono inoltre considerare la concorrenza. Il governo dice che è un mercato libero, quindi è il settore commerciale che deve risolvere questo problema. Alcune persone vogliono acquistare banane sostenibili al 100%, ma nei supermercati non sono disponibili".

"Quindi tutti si incolpano l'un l'altro, e la situazione non cambia", dice Franklin. L'esperto immagina che una banana sostenibile al 100% sia quella coltivata in regime biologico, a emissioni zero dalla produzione al consumatore, e che compensa completamente tutti i costi sociali e ambientali nascosti. Egli ritiene che questo si possa raggiungere solo se la filiera unirà le forze. Franklin vuole che i ritardi si fermino ed esorta a rendere le banane sostenibili al 100%.

Trasparenza
Sebbene sembri spaventoso e causi ansia, Ginus pensa che la soluzione sia la trasparenza. Si deve spiegare come vengono distribuiti i ricavi nella filiera e chiarire perché non possono essere commercializzate le banane sostenibili al 100%. "In una catena trasparente, i consumatori vedono dove vanno i soldi e poi i supermercati possono spiegare perché le banane devono costare 2,49 euro/kg".

Franklin ha un’esperienza diretta di quanto sia complicato commercializzare banane sostenibili a prezzi sostenibili. "La BeFrank Bananas ha immesso sul mercato banane sostenibili al 100% e purtroppo la filiera è rimasta tal quale. Perché non abbiamo avuto successo? Prima di tutto, è necessario avere un volume importante per avere un impatto. In secondo luogo, sono necessari più canali di vendita che osano con la catena sostenibile al 100%".

Compensazione dal proprio margine
Franklin ammette che il prezzo è importante, ma si chiede se qualcun altro dovrebbe sostenerlo? "Se una catena di supermercati ritiene che il prezzo sia importante per gli acquirenti, può sempre compensare un prezzo inferiore abbassando il suo margine di guadagno. Solo così può dire con orgoglio ai consumatori che le quotazioni sono importanti e sono disposti a investire in questo. Non sarebbe fantastico?".

Sebbene siano attualmente in fase di sviluppo diverse iniziative, Franklin non le considera sufficienti. "I supermercati affermano che pagheranno un salario di sussistenza ai raccoglitori entro il 2025 e Fairtrade si batte da tempo per prezzi migliori. La Rainforest Alliance vuole una catena di banane completamente diversa. Tutti vogliono più sostenibilità, ma nessuno pensa alle generazioni future, coloro che alla fine pagheranno il prezzo del nostro comportamento di oggi".

Fuori dalla propria bolla
Ginus considera la comunicazione essenziale per interrompere il ciclo. "Usciamo dalla questa bolla e cominciamo a parlarci. BeFrank ci ha provato e, purtroppo, ha fallito. Non per il concept, ma semplicemente per la mancanza di volumi. I supermercati trovano le banane sostenibili al 100% una minaccia. Hanno paura di perdere consumatori".

"Due piccoli imprenditori molto motivati e con le migliori intenzioni per l'intera filiera delle banane, non hanno avuto successo. Ma va bene così, finché ci saranno coloro che possono e vogliono farlo funzionare. Ironia della sorte, in quel caso ci saremo riusciti", conclude Franklin.

Per maggiori informazioni:
Franklin Ginus
BeFrank Bananas
LinkedIn: Franklin Ginus


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto