Si è chiuso l’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura

Si è concluso ilo scorso 24 febbraio l'Anno Internazionale della Frutta e della Verdura 2021 delle Nazioni Unite, con una cerimonia in cui i partecipanti hanno riconosciuto la maggiore consapevolezza del ruolo fondamentale di frutta e verdura per migliorare i redditi degli agricoltori, creare posti di lavoro dignitosi e raggiungere la sicurezza alimentare e nutrizionale attraverso la trasformazione dei sistemi agroalimentari.

L'Anno Internazionale della Frutta e della Verdura 2021 è stato proclamato durante la 74esima sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con la FAO come agenzia guida. "Durante l'anno, le parti interessate in tutto il mondo hanno intrapreso molte attività importanti, hanno sottolineato cosa è necessario per garantire che frutta e verdurasiano prodotte, distribuite e consumate in modo sostenibile" ha detto Qu Dongyu, direttore generale della FAO.

Un anno trascorso in mezzo alle numerose sfide poste dalle misure e dagli effetti della pandemia di Covid-19: "sono orgoglioso del fatto che, nonostante le circostanze difficili, siamo riusciti a raggiungere tutti e quattro gli obiettivi chiave dell'Anno obiettivi" ha detto Qu Dongyu, che ha sottolineato quanto sia essenziale il settore ortofrutticolo per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Il Quadro Strategico della FAO 2022-31 mira infatti a sostenere l'Agenda 2030 attraverso la trasformazione verso sistemi agroalimentari più efficienti, più inclusivi, più resilienti e più sostenibili per una migliore produzione, una migliore nutrizione, un ambiente migliore e una vita migliore per tutti, senza lasciare indietro nessuno.

Fonte: AskaNews


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto