Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La superficie bio supera i 17 milioni di ettari

Nel 2020 forte crescita del mercato biologico in Europa: un valore di 52 miliardi di euro

In Europa, il mercato del biologico registra una forte crescita: nel 2020 è aumentato del 15%, fino a raggiungere un valore di 52 miliardi di euro. Numerosi mercati hanno registrato tassi di crescita a due cifre. Anche gli areali bio sono cresciuti. Gli ultimi dati sull'agricoltura biologica in Europa sono disponibili nell'annuario statistico "The World of Organic Agriculture", presentato il 15 febbraio scorso, nel corso di un evento virtuale di BIOFACH.

Estensione dell'areale biologico di quasi un milione di ettari
Nel 2020, in Europa sono stati coltivati in regime biologico 17,1 milioni di ettari, 14,9 milioni nell'Unione europea. Con quasi 2,5 milioni di ettari, la Francia è ora il nuovo leader, seguita da Spagna (2,4 milioni di ettari) e Italia (2,1 milioni di ettari).

La superficie biologica è aumentata di oltre 0,7 milioni di ettari nell'Unione europea, con un aumento del 5,3%. Nel 2020, la crescita è stata più lenta rispetto all'anno precedente, ma comunque superiore rispetto all'inizio nel 2010. Nel 2020, la Francia ha aggiunto 307mila ettari di terreno biologico, l'Italia 102mila ettari e la Germania 88.000 ettari.

Il Liechtenstein ha la quota di biologico più alta al mondo
Nel 2020, la superficie biologica rappresentava il 3,4% del totale dei terreni agricoli in Europa e il 9,2% nell'Unione europea. In Europa (e nel mondo), il Liechtenstein ha la quota biologica più alta (41,6%), seguito dall'Austria, il Paese dell'Unione europea con la quota biologica più elevata (26,5%). Quindici Paesi europei hanno dichiarato che almeno il 10% dei loro terreni agricoli è coltivato in regime biologico.

Quasi 420mila produttori bio
I produttori biologici sono stati quasi 420mila in Europa e quasi 350mila nell'Unione europea. L'Italia ha registrato il maggior numero di aziende agricole (71.590).

Sono risultati quasi 85.000 impianti di trasformazione del biologico in tutta l’Europa e oltre 78.000 nell'Unione europea. Sono stati contati oltre 6.800 importatori in Europa e quasi 5.800 nell'Unione europea. Il Paese con il maggior numero di trasformatori biologici è l'Italia (quasi 23.000), mentre la Germania ha il maggior numero di importatori (oltre 1.900).


Le vendite al dettaglio raggiungono i 52 miliardi di euro
Le vendite al dettaglio di prodotti biologici in Europa sono risultate pari a 52 miliardi di euro e 44,8 miliardi di euro nell'Unione europea. L'Ue è stato il secondo mercato unico per i prodotti biologici dopo gli Stati Uniti (49,5 miliardi di euro). La Germania (15,0 miliardi di euro) è il Paese europeo con il più grande mercato biologico.

Forte crescita del commercio al dettaglio
Nel 2020, il mercato biologico europeo ha registrato una crescita molto forte, pari al 15%. La crescita maggiore si è avuta in Germania (22,3%). Nel decennio 2011-2020, le vendite al dettaglio sono più che raddoppiate in Europa e nell'Unione europea. I dati di mercato 2020, con tassi di crescita a doppia cifra in molti luoghi, molto più alti rispetto al passato, mostrano che la pandemia ha avuto un impatto positivo sul mercato biologico: le persone hanno mangiato di più a casa e i temi della salute, dell'ambiente e del cambiamento climatico sono diventati più importanti. Se questa tendenza continuerà, produzione e trasformazione dovranno seguirne l'esempio. La strategia Farm-to-Fork dell'Unione europea può sostenere questo sviluppo.

I consumatori europei spendono di più in alimenti biologici
Nel 2020, i consumatori hanno speso 63 euro a persona in alimenti biologici in tutta l’Europa e 102 euro nell'Unione europea. La spesa pro capite per il biologico è più che raddoppiata tra il 2011 e il 2020. Nel 2020, sono stati gli svizzeri a spendere di più in alimenti biologici (418 euro).

Fonte: www.fibl.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto