Prodotti trasformati che seguono la stagionalità del fresco

"La nostra azienda agricola nasce per una promessa fatta a mio suocero: quella di non dimenticare le radici della sua famiglia, che si identificava con le piantagioni d'ulivo e i sapori della Sicilia. Ormai sono trascorsi cinque anni da quando, con la mia famiglia, ci siamo stabiliti da Milano nel Golfo di Castellammare con l'obiettivo di valorizzare i prodotti di questa meravigliosa terra attraverso le ricette delle nostre nonne". Così Mattia Ciato, alla guida dell'azienda familiare Tenuta La Nocellara situata a Roccamena (PA), ricorda la genesi dell'impresa, specializzata tradizionalmente nella produzione di olio biologico, cui oggi affianca trasformati a base di ortaggi e limoni.

"Oggi nel nostro listino abbiamo prodotti trasformati che richiamano alla tradizione come il pesto di sarde e finocchietto, la caponata, il pomodoro disidratato, ma anche le cipolle in agrodolce per abbinamenti nuovi e stuzzicanti". 

"La parte legata alla produzione di olio extravergine è cresciuta con l’apporto di nuovi terreni. Unendo questo ingrediente ai nostri pomodori secchi con mandorle tostate è nato un pesto denominato Strica e Mancia", aggiunge Mattia. 

"E' disponibile in formato da 330 g ed è distribuito in negozi di nicchia e gastronomie di alto livello. Si tratta di una referenza ideale per una bruschetta-aperitivo oppure, aggiungendo del basilico fresco, per un primo piatto che sa farsi ricordare!".

"Anche se realizziamo dei trasformati lavorati dal fresco - spiega Mattia Ciato - desideriamo farlo in base alla stagionalità. Il sapore di un pomodoro essiccato al sole di luglio, o delle melanzane raccolte in estate non ha paragone con quello di un ortaggio coltivato in serra. Questa è la nostra 'mission' per realizzare prodotti di alta qualità. Nell'ultimo periodo, abbiamo sviluppato anche una linea di liquori della tradizione e acquistato un limoneto con piante di varietà Femminello di Siracusa. Agrume da cui otteniamo un limoncello che abbiamo voluto chiamare Trappetello, dal nome del paese in cui coltiviamo i terreni. Abbiamo creato anche un amaro, la "Carrubella". Un prodotto gradevolmente agrumato, dal retrogusto legnoso e dolce di Carruba".

"La lavorazione della Carrubella inizia ad agosto, quando si raccolgono le carrube. Tostiamo a pezzetti i frutti e li lasciamo bollire, aggiungendo zucchero fino a ottenere uno sciroppo. Attraverso questo processo di infusione, le carrube rilasciano il loro tipico sapore dolciastro. Questo prodotto in essenza viene poi mescolato a un mix di erbe. Volevo dargli quel tocco che richiama le Alpi Lombarde e, così, abbiamo aggiunto la Genziana, il Rabarbaro e ancora un pizzico di Sicilia, con l'arancia amara. Ed ecco 'Carrubella', liquore gradevolmente agrumato, dal retrogusto legnoso dolce di Carruba, disponibile in prestigiose bottiglie da 0,50 cl".

"Grazie a un partner d’eccezione, siamo molto presenti nel mercato svizzero. Anche Svezia, Germania, Belgio e Francia parlano siciliano e, da poco, abbiamo avuto l’opportunità di sbarcare a New York con la Caponata di melanzane e lo "Strica e Mancia". La scelta mirata di essere presenti solo in gastronomie e rivenditori di fascia alta, restando fuori dalla grande distribuzione, ci ha permesso di crescere in un segmento premium. Durante la piena pandemia, abbiamo potenziato la nostra presenza sui social. Abbiamo constatato che il cliente finale si identifica con le nostre storie e sposa dunque la nostra causa. Ecco perché, sul web, anche una piccola attività può competere con le grandi realtà aziendali". 

"La Sicilia è una regione che ci ricarica - conclude Mattia Ciato - e, per questo, la nostra ricerca continua. Abbiamo nuove ricette e nuovi prodotti pronti per essere sperimentati e immessi sul mercato nel corso del 2022. Chiaramente, per fare tutto questo abbiamo dei partner eccezionali e anche agricoltori che ci sostengono con le loro materie prime, quando le nostre scarseggiano. Una filiera corta, del territorio, che racchiude la qualità che il nostro marchio si sta costruendo".

Per maggiori informazioni:  
Tenuta La Nocellara
Località Galardo
90040 Roccamena (PA) - Italy
Cell.: (+39) 348 2996288
Email: info@lanocellara.it 
Web: www.lanocellara.it 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto