Un innovativo impianto agri-voltaico in fase di realizzazione al nord Italia

Entro la seconda decade di febbraio sarà ultimato a Naturno (Bolzano) il primo impianto dimostrativo "Agri-PV di Protezione". Trattasi di un ettaro di terreno che ospiterà una coltivazione di uva, mele e more, protetta da sistema di copertura, comprensivo di pannelli a inseguimento solare altamente tecnologici. La mission è quella di combinare la produzione di energia solare da fonte rinnovabile con quella agricola, così da permettere alle aziende di ottenere un reddito aggiuntivo dalla vendita di energia, senza che quindi vengano snaturati i paesaggi e ridotti i suoli fertili.

L'impianto Agri-voltaico di protezione è stato progettato nel centro di ricerca Agrarkut System, dal Kurt Raffl, a Merano, e verrà commercializzato in Italia dall'azienda Oliva Service di Lecce.

Da sinistra: Kurt Raffl e Angelo Amato

Ne abbiamo parlato con Angelo Amato, titolare di Oliva Service nonché responsabile commerciale e marketing dell'intero progetto: "Finora, abbiamo già richieste in tutta Italia per circa 23 ettari. Sappiamo bene quanto la realizzazione di impianti fotovoltaici sia stata fortemente discussa, in questi ultimi mesi, poiché spesso collegata alla vendita/affitto di terreni agricoli alle compagnie energetiche, con successiva diminuzione della disponibilità di superfici coltivabili. Sappiamo, inoltre, che i fondi del PNRR concederanno incentivi alle aziende agricole interessate all'agri-fotovoltaico, specie a quelle che permetteranno anche di proteggere le coltivazioni dagli eventi climatici estremi: grandine, bombe d'acqua, forti venti e prolungati periodi di caldo".

"Grazie all'altezza della struttura (fino a 6 metri) è possibile allevare moltissime colture, sia arboree che erbacee. Ciò che ci contraddistingue da altri produttori e fabbriche di impianti agri-fotovoltaici è la grande innovazione tecnologica. La struttura è, infatti, dotata di un sistema di teli avvolgibili, trasparenti e molto resistenti, che, in modo automatico e digitale, si attivano per proteggere le coltivazioni, qualora dovessero verificarsi eventi climatici estremi. I pali vengono sotterrati a una profondità di circa un metro, con uno speciale sistema di ancoraggio così da garantire la stabilità della struttura. In alternativa, è possibile lasciare i pali in superficie, sostenuti da strutture removibili in cemento".

Di seguito alcune caratteristiche dell'Agri-PV di protezione:

  • I teli trasparenti lasciano penetrare la luce e resistono a raffiche fino a 130 km orari;

  • L'apertura e la chiusura dei teli è automatica, poiché collegata alla stazione meteo;

  • Nelle giornate soleggiate, i teli rimangono chiusi, pertanto l'impatto ambientale e visivo è minimo;

  • Sotto la struttura possono passare i trattori e lavorare anche su piante alte come gli olivi con scuotitori o ombrelli intercettatori;

  • I teli aperti aumentano la qualità lavorativa e aiutano gli operatori addetti alla raccolta nei periodi più caldi dell'anno, potendo così lavorare con temperature piacevoli, anche grazie a un sistema di nebulizzazione di acqua refrigerata, con ugelli posti sui pali della struttura;

  • L'acqua piovana viene raccolta in canaline e convogliata in vasche o cisterne di recupero per ridurre e ottimizzare i consumi idrici;
  • L'energia prodotta dai pannelli solari potrà essere conservata in batterie di accumulo per le esigenze agricole, immessa in rete o utilizzata per alimentare ulteriori tecnologie sotto i pannelli, come quella di una cella frigorifera in campo, che permette di abbattere subito la temperatura dei frutti e allungare la durata del prodotto (shelf life).

"Nei prossimi mesi - conclude Amato - verrà sviluppato a Lecce un centro di ricerca specifico per l'agri-fotovoltaico, al fine di identificare futuri miglioramenti sulla produttività e protezione delle piante, con un particolare occhio di riguardo alla digitalizzazione".

Per maggiori informazioni:
Oliva Service
Via Perugia, 7 - 73100 Lecce
+39 0832/391652
+39 348/7849932
olivaservice@alice.it
www.olivaservice.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto