Giornate Fitopatologiche: l'evento è posticipato a giugno 2022

La macchina organizzativa era avviata e tutto sarebbe stato pronto per il prossimo marzo 2022 ma, ancora una volta, il Covid-19 ha costretto diversi eventi congressuali programmati nei primi mesi di quest'anno, a fare i conti con l'aumento dei contagi e sono stati quindi posticipati. Tra questi, anche le Giornate Fitopatologiche 2022, che si terranno da martedì 21 a venerdì 24 giugno.

Con la scelta di annullare il convegno inizialmente previsto dal 15 al 18 marzo, si vogliono garantire le massime condizioni di sicurezza, favorendo così la partecipazione degli interessati. Rimane confermata la sede congressuale, presso l'Unaway Congress Hotel di San Lazzaro di Savena, a Bologna.

Tra le motivazioni il voler mantenere comunque l'evento in presenza, vista la forte volontà degli organizzatori di realizzare un'iniziativa che ritorni ad essere, dopo l'ultima edizione on line, il tradizionale momento di confronto e dibattito tra sperimentazione e tutti gli operatori della filiera, ricostruendo la proficua rete di relazioni che il convegno in presenza è in grado di creare.
 
Lo spostamento temporale non diminuirà la qualità e il valore delle informazioni contenute nei lavori sperimentali, per i quali il programma di questa edizione prevede una forte valorizzazione e un nuovo approccio che darà al pubblico presente nuove chiavi di lettura, in grado di soddisfare le diverse esigenze di conoscenza. Sono previsti momenti di aggiornamento sulle principali normative che riguardano il settore fitoiatrico e, come in ogni edizione, non mancheranno gli Atti che raccolgono i lavori sperimentali e che saranno distribuiti in occasione dell'apertura del convegno.

Sul nostro sito www.giornatefitopatologiche.it sarà pubblicato, appena disponibile, il programma degli incontri.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria scientifica e organizzativa giornatefitopatologiche@unibo.it 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto