Attività di breeding in Africa per soddisfare la crescente domanda di ciliegie

Fin dalla sua fondazione nel 2001, IFG si è concentrata sulla selezione di uva da tavola e ciliegie che offrano un'esperienza gustativa eccezionale. La società ha sede a Bakersfield, in California (USA), ma vorrebbe che le sue varietà venissero apprezzate dai consumatori di tutto il mondo. "Sin dall'inizio, IFG si è concentrata sulla selezione di ciliegie per i climi più caldi", afferma Alwyn van Jaarsveld, direttore commerciale. "In quest’ottica, oltre dieci anni fa abbiamo portato le nostre prime ciliegie in Africa, sapendo che lo sviluppo di nuove varietà richiede tempo".

Non a caso, il punto di partenza è stato il Sudafrica perché ha una ricchezza di zone climatiche, un'abbondanza di risorse, infrastrutture e manodopera, nonché un'industria frutticola radicata. "L'industria frutticola del Sudafrica non fornisce il mercato locale, ma anche regionale ed estero". Mentre il vivaio autorizzato della IFG ha sede nel Capo Occidentale, le varietà vengono sperimentate dal Capo Occidentale a sud fino al Limpopo nel nord.

Fornitura insufficiente sul mercato delle ciliegie
Le ciliegie sono estremamente popolari e le forniture non riescono a stare al passo con la domanda. "Sono delle drupacee precoci e i clienti che aspettano l'estate sono molto felici di veder arrivare le ciliegie, insieme al clima più caldo", dichiara van Jaarsveld, il quale sostiene che, nella parte meridionale del continente, le ciliegie sono associate al Natale.

"Gli africani adorano la frutta dolce e, vista la carenza di offerta sul mercato, ci concentriamo sulla selezione di varietà che vanno bene con un clima caldo e possono allungare la stagione", continua van Jaarsveld. È particolarmente vantaggioso anticipare la stagione perché la finestra di raccolta del Sudafrica precede di poco quella del Cile. Con il cambiamento climatico, le ciliegie devono riuscire ad adattarsi. Dato che il Sudafrica ha un'incredibile varietà di microclimi, è fondamentale abbinare la varietà all'ambiente.

Varietà Cher-ten della IFG.

Calibri uniformi, buona croccantezza, diversi colori
In Sudafrica, le ciliegie erano considerate tradizionalmente di nicchia e per molto tempo sono state disponibili solo le varietà tradizionali. "Alcune di queste avevano oltre un secolo. La maggior parte di queste cultivar convenzionali proveniva da luoghi molto freddi, risultando poco adatte alla coltivazione in Africa", continua van Jaarsveld.

Le ciliegie a medio-basso fabbisogno di freddo si adattano meglio al clima africano e quindi sono le più diffuse. Affinché una ciliegia soddisfi la domanda dei consumatori di oggi, sono fondamentali un calibro e un'allegagione uniformi. Inoltre, il prodotto deve avere una buona croccantezza, essere perfettamente rotondo e, soprattutto, offrire un'esperienza gustativa incredibile. Le ciliegie della IFG sono selezionate per soddisfare tutti questi requisiti e, secondo van Jaarsveld, esiste anche un mercato per colori diversi.

"I clienti adorano le opzioni divertenti, come stiamo vedendo con le mele rosa, i kiwi gialli e le fragole bianche. Queste alzano il livello di categorie standard di frutta. Sono ormai lontani i giorni dei frutti che sembrano di plastica e non hanno gusto o sapore".

Varietà Cheery Glow™.

Varietà Cheery Moon™.

Per maggiori informazioni:
Alwyn van Jaarsveld
IFG
ajaarsveld@ifg.world
www.ifg.world


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto