Il grossista bavarese Matthias Stelzer sull'attuale mercato delle patate da mensa

Per coprire i costi bisognerebbe aumentare il prezzo di 4-5 euro per quintale

Per il settore pataticolo bavarese, la stagione attuale è stata finora piuttosto impegnativa. Il motivo è una selezione estremamente precisa, a causa dei problemi di scolorimento, infestazione da elateri, ruggine o deformità, nonché stabilità dello stoccaggio dei tuberi.

"Le vendite al dettaglio sono state un po' più deboli nelle ultime settimane, ma al momento sono in leggero recupero. D'altra parte, gli acquisti da parte dei trasformatori e produttori di gnocchi sono stati abbastanza soddisfacenti prima di Natale. Ora, tuttavia, il flusso è in leggero calo", riferisce Matthias Stelzer, proprietario dell'azienda Siegfried Stelzer, con sede a Königsmoos, in Baviera (Germania).


Il magazzino di stoccaggio delle patate con una capacità totale di circa 6.000 tonnellate

I volumi sono probabilmente disponibili nei magazzini regionali di patate, ma le quantità commercializzabili si riducono notevolmente dopo il processo di preparazione o lavaggio, secondo Stelzer. I prezzi sul mercato del fresco sono attualmente di 18-20 euro per 100 kg, le patate pelate sono commercializzate a 13-15 euro per 100 kg.

"In altri anni, questo livello di prezzo sarebbe stato abbastanza soddisfacente ma, considerate le circostanze e l'aumento dei costi, sarebbe necessario un sovrapprezzo di 4-5 euro".


Dagli anni '50, l'azienda ha sede a Königsmoos, in Baviera / Foto: Siegfried Stelzer e.K.

Notevole calo dei volumi
"A causa dei lockdown e delle restrizioni nella gastronomia, anche nel settore pataticolo bavarese c'è stato un forte calo dei volumi", ha affermato Stelzer (foto a destra: Stelzer si dedica al commercio di patate da mensa bavaresi lavate e non)

"Il 2019 è stato un anno molto positivo per noi, diversamente dal 2021 quando, a causa della pandemia, c'è stato un calo del 35% dei volumi. L'anno scorso, in termini di volume, siamo rimasti indietro del 50% rispetto alla stagione 2019".

Oltre a rifornire il mercato domestico, una parte significativa del raccolto bavarese viene tradizionalmente esportata. La stagione delle esportazioni è ora in pieno svolgimento. "Il nostro principale mercato di vendita continua ad essere l'Europa meridionale e orientale. Sfortunatamente, in questa stagione, l'Italia è passata soprattutto alle merci francesi", ha detto Stelzer, spiegando le attuali condizioni nel settore delle esportazioni.


Vengono fornite patate da mensa confezionate in confezioni da 2-25 kg, nonché sfuse e in grandi sacchi.

Si prevede una riduzione della superficie coltivata
Stelzer è piuttosto scettico riguardo allo sviluppo varietale a lungo termine e all'espansione della produzione biologica. "Siamo usciti dal settore biologico due anni fa perché le spese aggiuntive erano troppo alte per noi rispetto alle vendite".

Secondo Stelzer, la mancanza di pianificazione nella successione di molte aziende pataticole bavaresi è particolarmente preoccupante. "Purtroppo non abbiamo le strutture, per esempio, della Bassa Sassonia. Finora la superficie coltivata è rimasta stabile ma, dal prossimo anno, mi aspetto già il primo calo produttivo".

Foto: Siegfried Stelzer e.K.

Per maggiori informazioni:
Matthias Stelzer
Siegfried Stelzer e.K. Kartoffelgroßhandel
Ehekirchener Str. 23
86669 Königsmoos - Germania
+49 8433/226 
stelzer.siegfried@t-online.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto