José Blanco Céspedes, del Grupo Cristalplant

Domanda debole per le piante di mini angurie: si è in attesa di capire cosa cambierà nel corso della campagna

Da anni, la produzione di angurie è in aumento nelle serre di Almeria, in Spagna. Negli oltre 9.500 ettari che il governo dell'Andalusia aveva censito nella provincia la scorsa stagione, la produzione è stata di quasi 550.000 tonnellate, secondo il "Rapporto finale della stagione 2020/21 del settore orticolo in ambiente protetto ad Almería", redatto dall'Osservatorio prezzi e mercati. Questo significa un aumento del 12% rispetto ai dati della stagione precedente.

Tuttavia, il clima insolitamente freddo e piovoso in Europa ha impedito che questo aumento produttivo andasse di pari passo con un incremento dei consumi. Infatti, il forte divario tra domanda e offerta ha avuto un impatto decisivo sui prezzi, al punto che l'Associazione delle organizzazioni dei produttori ortofrutticoli di Almeria (Coexphal) è stata costretta a buttare via più di 150.000 chili di meloni e angurie adatti al consumo.

Le angurie sono un prodotto essenziale, per il settore agricolo di Almeria. Con quasi la metà del volume nazionale totale, la regione ogni stagione risulta la prima in Europa nella produzione di angurie e guida la Spagna nella leadership delle esportazioni mondiali di questo prodotto. La grande domanda che sorge in questo momento quando, con la semina delle piantine nelle serre, si segna l’inizio della nuova stagione, è se le conseguenze della passata campagna avranno ricadute sulle decisioni dei coltivatori di orientarsi o meno, quest'anno, all'esportazione.


José Blanco Céspedes, direttore generale del Grupo Cristalplant.

"Considerato lo sviluppo della campagna dell'anno scorso, questa è iniziata in generale con molto scetticismo. Non c'è entusiasmo, tra i produttori, a causa della situazione attuale caratterizzata dalla bassa redditività delle aziende agricole, non solo per i prezzi di vendita inferiori, ma anche per un aumento generale dei costi di produzione. A volte, nell’attesa di tempi più favorevoli, i produttori passano a colture più sicure, come le zucchine", afferma José Blanco Céspedes, direttore generale del Grupo Cristalplant.

"Per quanto riguarda le angurie, per ora abbiamo osservato che le basse rese non hanno determinato una tendenza ad anticipare la campagna", afferma José, ricordando che, nella scorsa stagione, le piantagioni di angurie hanno avuto raccolti più tardivi. "Continua a esserci uno spostamento verso le varietà senza semi, sia bianche sia nere. Finora, le mini varietà non sono state molto richieste e non sappiamo se questo cambierà nel corso della stagione".

Il Grupo Cristalplant possiede letti di semina, strategicamente distribuiti in diverse località di Almería (El Ejido, San Agustín, Las Norias de Daza, Níjar o Campohermoso) da dove fornisce una vasta gamma di piantine che, alla fine, produrranno alcuni dei migliori piccoli frutti di Almería e prodotti orticoli per l'esportazione. E le attività non si limitano al territorio locale. Il gruppo conta un totale di 13 siti di produzione distribuiti tra Almeria, Granada e Siviglia.

"Siamo un'azienda molto attiva, in questo senso. Puntiamo a posizionarci in tutte quelle aree che sono leader nel settore agricolo, il più delle volte per la voglia di apprendere nuove tecniche e nuovi modi di produzione che poi cerchiamo di incorporare e adattare al nostro ambiente naturale, con l'idea di differenziarci maggiormente.

"Il Grupo Cristalplant ha chiuso la campagna 2020/21 con un volume di produzione di quasi 200 milioni di piantine e, sebbene il lavoro sia ancora molto manuale, ci impegniamo nella ricerca e sviluppo, provando sempre a migliorare la qualità del prodotto, nonché il modo di farne un uso migliore e ottimizzare le nostre risorse, il che si tradurrà in una riduzione dei costi".

"Nel nostro gruppo, siamo sempre alla ricerca di eventuali nuove opportunità di business, sia nel nostro principale ramo di attività che negli altri che compongono quella che oggi è la nostra azienda. Non dimentichiamo che il Grupo Cristalplant non si occupa solo di selezione varietale, ma di tutti i settori legati all'agricoltura della regione: irrigazione, controllo integrato, forniture o piante ornamentali. E presto ci saranno delle novità", afferma José Blanco.

Per maggiori informazioni:
José Blanco Céspedes
Cristalplant
Paraje La Cumbre s/n
04717 San Agustín, El Ejido, Almería. Spain
Tel.: +34 950 565 032
https://cristalplant.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto