Federazione della frutta e verdura dell'Occitania

Francia: una rete di cattura nazionale per monitorare le dinamiche della cimice asiatica

Da agosto 2020 c'è stata una moltitudine di segnalazioni in Francia che rivelano l'emergere preoccupante di cimici asiatiche (Halyomorpha halys), soprattutto nei frutteti francesi.

Originario dell'Asia orientale, questo insetto ha una forte capacità di disperdersi attivamente con il volo. È anche particolarmente polifago: ciliegie, albicocche, kiwi, pesche, pere, mele, susine, uva, nocciole, verdure, colture da pieno campo...

Questo insetto provoca danni soprattutto a frutta e verdura. La puntura può creare un piccolo segno o causare deformazioni o necrosi. Senza predatori naturali, è molto probabile che il numero di attacchi aumenti su molte specie e in tutti i bacini di produzione francesi, il che potrebbe portare al 20-80% di danni sui frutti raccolti, oltre a gravi conseguenze economiche, come negli Stati Uniti o in Italia.

Nel 2021 è stato impostato molto lavoro di ricerca e sperimentazione in Francia. Per facilitare gli scambi e combattere meglio questo parassita, la Federazione degli ortofrutticoli dell'Occitania ha creato, con diversi partner, una rete nazionale di trappole per monitorare la dinamica di questi insetti. I dati aiutano a capirne meglio la biologia e a testare l'efficacia dei vari modelli di trappole proposti sul mercato.

In ventitré dipartimenti francesi 45 partner (Camera dell'Agricoltura, Ceta, Fredon, INRAe per citarne alcuni) hanno monitorato 123 trappole.

I dipartimenti francesi più colpiti dalla cimice asiatica sono stati quelli di Savoia, Tarn, Vaucluse e Bouches du Rhône. La specie che ha subito più danni è la pera, seguita da mela, kiwi, nocciola e pesca.

La rete ha testato diversi sistemi di cattura, ovvero Diablex, piastra adesiva, pannello adesivo, Agbio e diversi feromoni, come Trécé, Progarein e Bioprox. Trécé si è rivelato il feromone più efficiente, seguito dalla combinazione Diablex+Trécé, poiché la piastra adesiva incrementa la cattura.

Diablex+Trécé (Foto: FFL)

I pannelli adesivi aiutano a intrappolare quantità molto grandi e potrebbero essere utili per la cattura di massa in certi momenti (in autunno per esempio). Questa rete e il monitoraggio di queste trappole hanno contribuito ad affinare la comprensione del ciclo biologico di questo parassita in Francia. 

I sistemi di cattura mostrano la comparsa degli adulti da fine maggio a fine giugno, la schiusa delle larve da fine giugno a fine settembre, con un picco intorno al 15 agosto. Il controllo (chimico) è raccomandato durante questi due periodi, specialmente quando le larve si schiudono.

Un sito web dedicato alla cimice asiatica è https://punaisesdiaboliques.com, che è stato sviluppato nel 2021. Il sito web raccoglie tutti i dati di queste reti e le ultime scoperte.

Per maggiori informazioni:
Fédération des Fruits et Légumes d'Occitanie
575 chemin du chai 30900 Nîmes
+33 (0)4 66 84 12 12  
ffl-occitanie.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto