Francia

Nuova piattaforma ferroviaria multimodale nel cuore del mercato di Rungis

Il trasporto merci su rotaia sembra essere tornato in auge. Dopo la reintroduzione dello scorso ottobre del Train des Primeurs dei prodotti ortofrutticoli, Semmaris, la società che gestisce il mercato di Rungis, il mese dopo ha lanciato una gara europea di 25 milioni di euro, con scadenza il 10 gennaio, per creare e gestire una nuova stazione di trasporto combinato, ferrovia e strada.

Questo progetto è "in linea con il rilancio del trasporto merci a Rungis", come ha spiegato al quotidiano francese Le Parisien, Benoît Juster, direttore esecutivo di Semmaris. Il progetto potrebbe vedere la luce alla fine del 2024 o all'inizio del 2025. Le domande sono state esaminate martedì 11 gennaio.

Il 24 ottobre 2021, quando è ripartito il Train des Primeurs, Stéphane Layani, presidente di Semmaris, ha detto che con questa nuova piattaforma "la merce sarebbe stata in grado di essere movimentata da Avignone (Vaucluse) a Dunkerque (Nord) o Rotterdam (Paesi Bassi), facilitando così le esportazioni"./ © rungisinternational.

Una notizia accolta molto bene dagli operatori del mercato di Rungis
La notizia è stata accolta molto bene dai grossisti che operano presso il mercato di Rungis, come Alain Alarcón, presidente di Banagrumes, che la vede come un’adeguata risposta alle diverse esigenze. "Da diversi anni si parla di fermare il treno dei prodotti ortofrutticoli perché è obsoleto e non c'è nessun acquirente. Già allora la soluzione per affrontare il colossale traffico di camion che partivano dal versante orientale della Spagna e salivano a Perpignan, Lione, Beaune e poi Parigi, sembrava ovvia. Lo stesso vale per il traffico dai principali porti d’importazione di frutta e verdura: Anversa e Rotterdam".

"In realtà, si tratta solo di una volontà politica perché venga stabilito un sistema di trasporto ferroviario parallelo a queste rotte, che sia pratico per gli operatori del mercato. Ecco perché questa considerazione è stata estesa all'asse Barcellona/Anversa, e personalmente lo trovo molto logico, sia dal punto di vista logistico che ecologico".

Banagrumes utilizza la linea Perpignan-Rungis più volte alla settimana. "Per noi è interessante utilizzare il treno dell’ortofrutta perché possiamo raggruppare merci della regione di Valencia che non trasportiamo in unità complete. Qualche anno fa abbiamo gradualmente rinunciato al trasporto ferroviario di merci perché non era affidabile. E nella nostra professione, lavoriamo così tanto just-in-time che è essenziale disporre di una soluzione di trasporto affidabile. Oggi, visto che il treno è di nuovo in funzione, lo utilizziamo due o tre volte a settimana e siamo soddisfatti".

Movimentazione di grandi quantità di merce
Un progetto colossale che richiederà, fra gli altri interventi, la costruzione di strade, aree di carico e scarico, nonché nuove aree di accesso per i camion. Perché se il sistema attualmente in atto è adatto a piccole quantità di merce, il trasporto combinato consentirà di movimentare e trasportare volumi molto superiori.


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto