Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Coltivazioni in provincia di Foggia

Topinambur, una OP pugliese ci crede

La O.P. Agritalia ha inserito nel suo catalogo commerciale un nuovo prodotto ortofrutticolo, il topinambur, un ortaggio a radice noto per i suoi innumerevoli benefici nutrizionali, seppure ancora poco diffuso sui bancali. Un ottimo alleato nello sviluppo della biodiversità e un prodotto davvero interessante, seppur di nicchia. Ce ne parla Michele Laporta, presidente della suddetta Organizzazione pugliese.

"Quando in Puglia è esploso il business dell'energia rinnovabile, ettari ed ettari di campi sono stati "coltivati" a pannelli fotovoltaici. Siamo stati impotenti spettatori della devastazione di vigneti, oliveti e colture ortofrutticole. La nostra è stata invece una scelta diversa: abbiamo deciso di devolvere una piccola parte dei terreni ubicati nell'area del sud foggiano a coltivazioni idonee a produrre materia prima per biomassa. Abbiamo studiato e ricercato quali frutti della terra potessimo iniziare a introdurre nella nostra programmazione, ed è stato così che abbiamo individuato il topinambur. Nel tempo, abbiamo registrato un'ottima tolleranza di questa coltura allo stress idrico e una risposta notevole alle avversità climatiche. Il topinambur è capace di resistere senza alcun tipo di trattamento. Questa è stata una delle ragioni che ci ha portati a guardare con estremo favore anche alla commercializzazione di questo tubero".

Il topinambur è un prodotto di nicchia, conosciuto anche come carciofo di Gerusalemme o patata del Canada. E' un tubero che trova origine nel Nord America. La sua spiccata capacità di adattamento gli ha permesso poi di naturalizzarsi in Italia e in tutti i paesi europei a clima mite.

"Coltiviamo il topinambur esclusivamente con il metodo biologico. - continua Laporta- E' un prodotto apprezzabile per il gusto e per le innumerevoli proprietà nutrizionali. L'inulina presente nelle chip di topinambur stimola la motilità intestinale, aiutando l'evacuazione in soggetti affetti da stitichezza. Consigliato anche per i celiaci, in quanto non forma glutine. E' inoltre noto per facilitare la secrezione biliare verso l'intestino, agevolare la funzione digestiva e rafforzare l'organismo in generale. E' molto ricco di sali minerali come potassio, fosforo, ferro, selenio, zinco e magnesio. Si tratta di una fibra alimentare e, come tale, riduce l'assorbimento di glucosio, trigliceridi e colesterolo, diminuisce l'indice glicemico dei cibi glucidici e migliora la funzionalità intestinale". (In alto a destra: pianta di topinambur - coltivazione pugliese).

Nonostante gli indiscutibili benefici e i valori nutrizionali lo pongano fra i prodotti più ricercati, non è facile trovare il topinambur nelle insegne della GDO, se non in alcune regioni del nord Italia, in particolar in Veneto e Piemonte. "Ad ogni modo - conclude Laporta - lo sviluppo commerciale del tubero registra una tendenza positiva, anche se la bassa rotazione e la limitata comunicazione non ne fanno emergere il pieno valore. Siamo certi che le cose cambieranno in meglio nel breve periodo".

Per maggiori informazioni:
O.P. Agritalia Soc. Coop.
Vicinale Maranco, 51, 76121 Barletta BT
+39 0883 510888
info@opagritalia.it
opagritalia.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto