Mancanza di container e rincari delle materie prime

Le banane ecuadoriane sono state colpite dalla crisi logistica globale

La crisi logistica globale ha avuto pesanti ricadute sulla catena di produzione delle banane in Ecuador. La mancanza di container, dovuta alla congestione internazionale del trasporto marittimo, ha ritardato l'arrivo delle materie prime necessarie, come plastica, cartone e fertilizzanti, causando un aumento dei costi, una riduzione dei profitti e un rallentamento del flusso commerciale.

"Se continuiamo così, il prossimo anno sarà tremendamente complicato", ha affermato Alfredo Hoyos, l'ex presidente dell'Associazione ecuadoriana dell'industria delle materie plastiche. "Solo un miracolo potrebbe far diminuire i prezzi delle materie prime e normalizzare l'intera filiera". La plastica viene utilizzata in tutto ciò che viene esportato, ha affermato Hoyos. Il prezzo del polietilene è salito alle stelle, quindi tutto il resto è diventato più costoso. "Di conseguenza, i prodotti ecuadoriani sono meno competitivi sul mercato internazionale", ha affermato Hoyos.

Il settore del cartone dell'Ecuador sta vivendo lo stesso problema. "Il 2022 sarà un anno molto complicato, per gli esportatori, a causa di una possibile carenza di casse di cartone", ha affermato Andres Jimenez, direttore generale di Papelera Nacional. "Uno scenario appesantito dai notevoli aumenti del costo del cartone, dalle difficoltà di trovare spazi di carico e dagli elevati costi di trasporto".

Un container partito da Shanghai e attraccato a Guayaquil è stato noleggiato per 1.200 dollari, un anno fa. Oggi il noleggio costa 18.000 dollari. Un anno e mezzo fa si pagavano 500 dollari per tonnellata di carta. Oggi dobbiamo pagare più di 1.200 dollari a tonnellata, ha affermato Jimenez. "La cosa peggiore è che, non importa quanto siamo disposti a pagare, non otteniamo il volume necessario di materiale né le navi per trasportarlo", ha aggiunto il commerciante. Attualmente abbiamo 55.000 tonnellate di carta in meno per realizzare le casse. Le scorte sono basse e questo complica la produzione di cartone nei periodi in cui sono necessarie più casse.

La crisi logistica colpisce le esportazioni di banane
Da gennaio a settembre, in concomitanza con l’ultimo taglio dei tassi da parte della Banca Centrale dell'Ecuador, le vendite sono diminuite del 5,5% in volume e del 9,1% in dollari, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. In nove mesi, il settore delle banane, che genera 500.000 posti di lavoro nel Paese, ha esportato 5.253 tonnellate di banane, per un controvalore di 2.598 miliardi di dollari.

Fonte: elpais.com  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto