Jens Borchert (Palm Nuts & More) parla della situazione del mercato delle noci

"Non si possono escludere carenze intorno al periodo natalizio"

Da circa tre settimane la California, che è la più grande regione di coltivazione di noci al mondo dopo la Cina, è impegnata nella raccolta. Ma solo dopo che le noci sono state essiccate e lavorate vengono spedite in Europa. E, in tempi di pandemia, la spedizione è particolarmente difficile, dice Jens Borchert, co-amministratore delegato di Palm Nuts & More Ltd & Co. L'azienda, con sede a Buchholz, rappresenta, tra gli altri, la californiana Mariani Nut Company sul mercato tedesco.

Al momento, la situazione del mercato può essere descritta come piuttosto "fiacca" - secondo Borchert - E' difficile pianificare l'approvvigionamento di merci, perché non sappiamo se e quale volume verrà spedito. A causa della pandemia, ci sono ancora troppe poche partenze di navi, motivo per cui gli orari vengono costantemente cambiati". Inoltre, ha detto, stanno lottando con l'aumento delle tariffe di trasporto, che tendono a fluttuare: prima dell'epidemia di Coronavirus i costi dei container erano intorno ai 2.500 dollari; attualmente oscillano intorno ai 3.500 dollari per singolo container.


Una coltivazione di noci della California / Immagine: Palm Nuts & More

Carenza di merce nel periodo natalizio
Ciononostante, il raccolto nella regione di coltivazione della California sembra andare abbastanza bene. Borchert dice: "Ci si aspetta per lo più una buona qualità e bei gherigli di colore chiaro. La settimana scorsa c'è stata un po' di pioggia, in California, ma questo ha comunque avuto poco effetto sul raccolto delle noci, secondo le nostre informazioni". Tuttavia, secondo le circostanze più difficili in termini di logistica e di trasporto marittimo, ci si devono aspettare ritardi e colli di bottiglia, ha detto. "Il raccolto californiano di noci arriverà da dicembre in poi, ma quest'anno non si può escludere una carenza di merce a Natale".


Joachim Alkewitz, Bernd Hofmeister e Jens Borchert a Fruit Logistica 2020. Il team di Palm Nuts & More sarà presente anche alla prossima edizione.

Fino ad allora, saranno commercializzate noci provenienti dall'Australia e dal Cile, integrate da merci provenienti dall'Europa dell'Est e dalla Francia. "Le noci californiane sono sempre state preferite nel commercio tedesco, seguite da quelle del Cile, così come da quelle dell'Australia, e poi dalla Francia", afferma Borchert. Nel corso degli anni è stato possibile estendere gradualmente la finestra di commercializzazione dei prodotti californiani, anticipandola.


Le noci nel loro guscio vengono attualmente raccolte a tonnellate.
Immagine: Palm Nuts & More

La mancanza d'acqua modella le coltivazioni globali di noci
Il business delle noci in guscio tende a diminuire a favore dei gherigli di noce, dice. "Inoltre, la mancanza di approvvigionamento idrico, non solo in California ma anche altrove, continua a essere una questione delicata, nell'industria della frutta secca. Questa tendenza generale continuerà ad accompagnarci nei prossimi anni".

Per maggiori informazioni:
PALM Nuts & More Nuss und Trockenfrucht GmbH & Co. KG
Joachim Alkewitz & Jens Borchert 
Lindenstrasse 17
D-21244 Buchholz/N.
Tel: +49 4181 9091 14
jborchert@palm-nutsandmore.de  
www.palm-nutsandmore.de 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto