Ultima fase della campagna per l'uva da tavola spagnola

Secondo Joaquin Gomez, presidente dell'Associazione dei produttori ed esportatori di frutta, uva da tavola e altri prodotti agricoli (APOEXPA), la campagna dell'uva da tavola si concluderà tra una decina di giorni nella regione di Murcia, una delle principali comunità autonome produttrici ed esportatrici della Spagna. Fino ad oggi, la campagna è stata positiva, ha aggiunto.

Secondo i dati del Dipartimento delle dogane e delle accise elaborati da Fepex, nel 2020 la Spagna ha esportato 193.089 tonnellate di uva da tavola (24% in più rispetto al 2019), per un valore di 412 milioni di euro (+34%). Murcia ha esportato un totale di 130.000 tonnellate di uva da tavola senza semi per 275 milioni di euro. La domanda di questa varietà è in aumento in Europa per la sua qualità e facilità di consumo.

La regione di Murcia, Alicante, e in misura minore alcune province dell'Andalusia, concentrano la coltivazione di uva da tavola in Spagna. Secondo i dati del Ministero dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione relativi all'Indagine 2020 sulle superfici e le rese dei raccolti della Spagna, queste zone hanno più di 14.000 ettari dedicati a questa coltivazione, 6.688 dei quali corrispondono a uva da tavola bianca con semi, 3.452 ettari corrispondono a uva da tavola rossa senza semi, 2.441 ettari corrispondono a uva bianca senza semi e 1.891 ettari a uva da tavola rossa senza semi. In Spagna, la produzione globale di uva da tavola è di 273.000 tonnellate.

Fonte: fepex.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto