Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli ungheresi consumano sempre più pere, ma la produzione domestica è in calo

Ferenc Apáti è il presidente di FruitVeb, la principale organizzazione interprofessionale ungherese per il settore ortofrutticolo. Apáti ha spiegato che, nell'ultimo decennio, il volume della produzione di pere in Ungheria è diminuito del 30%. Nel 2010 venivano utilizzati nella coltivazione delle pere circa 3.000 ettari di terreno, ma attualmente questa cifra si attesta a circa 2.200 ettari.

A causa di molteplici fattori, i coltivatori nazionali riescono a rifornire il mercato sempre meno, nonostante il fatto che la domanda di pere da parte dei consumatori sia in aumento da anni. Ciò è dovuto innanzitutto al fatto che i frutteti di pere in Ungheria stanno invecchiando rapidamente. In secondo luogo, i peri sono sensibili alle tecnologie di produzione, al terreno e al vento, e hanno una grande richiesta di acqua e umidità. A peggiorare le cose, c'è una carenza sistematica di stoccaggio adeguato, percui è difficile trovare pere nazionali sul mercato prima di dicembre.

A causa dell'aumento della domanda e del contestuale calo dell'offerta interna, l'Ungheria sta importando sempre più pere. Quest'anno, tuttavia, le gelate primaverili hanno causato danni massicci nei frutteti anche in altri paesi europei.

Fonte: agroberichtenbuitenland.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto