Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jan-Kees Boon, Fruit&Vegetable Facts

Ue: l'Italia importa meno arance dai Paesi terzi

La scorsa stagione, le importazioni di arance dai Paesi terzi dell'Ue27 sono state inferiori di oltre il 10%, rispetto alla precedente, per un totale di 830.000 ton rispetto alle 960.000 ton del 2019/20. La stagione è durata da ottobre 2020 a settembre 2021, dice Jan-Kees Boon della Fruit&Vegetable Facts.

A determinare questo quadro sono state le importazioni di arance, in particolare quelle sudafricane. Nella stagione appena conclusa, l'Ue27 ha importato oltre il 20% in meno di arance dal Sudafrica, rispetto alla precedente stagione, per problemi legati alla situazione dei porti. Con 350.000 tonnellate, si è toccato il picco più basso delle importazioni dal 2016/17. Nel 2019/20 sono state molte di più, ovvero 450.000 tonnellate.

Crescono le importazioni dall'Egitto
Tuttavia, questo calo dal Sudafrica è stato compensato dalle importazioni significativamente più elevate dall'Egitto. Le 310.000 ton hanno superato del 20% quelle del 2019/20, di 255.000 tonnellate. Tuttavia, le stagioni d’importazione dall'Egitto e dal Sudafrica sono differenti. L'Ue importa arance dall'Egitto soprattutto da gennaio a giugno, da luglio a ottobre dal Sudafrica. Questi due Paesi fornitori rappresentano l'80% delle importazioni totali dell'Ue dai Paesi terzi.

Il terzo fornitore è il Marocco, che ha spedito 50.000 tonnellate di arance nella stagione 2020/21, un volume notevolmente inferiore rispetto alla stagione precedente. Quindi l'Ue ha importato oltre 80.000 tonnellate di arance dal Marocco. L'Ue importa arance anche dallo Zimbabwe (36.000 ton nel 20/21), dall'Argentina (23.000 ton) e dall'Uruguay (16.000 ton). Così come dal Regno Unito (11.000) e Tunisia (11.000), e quantità minori da Turchia, Perù e Brasile.

Non c’è stato il record delle esportazioni sudafricane, a causa dei problemi ai porti
Inizialmente sembrava che le esportazioni di arance sudafricane avrebbero toccato quest'anno un nuovo record. Si prevedevano 1,32 milioni di tonnellate, ma il volume sarà decisamente più basso. Oltre all'Ue, il Sudafrica ha esportato meno arance anche in altri Paesi. Il calo delle esportazioni verso gli Stati del Golfo è stato abbastanza contenuto, fermandosi al -12%, mentre quelle verso i Paesi del Sud-est asiatico sono diminuite di quasi il 20%.

Con una quota di quasi il 25%, i Paesi Bassi sono il primo acquirente del Sudafrica. Seguono a distanza Emirati Arabi Uniti, Cina, Arabia Saudita, Portogallo, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Italia e Hong Kong.

Ci sono ancora molte arance sudafricane nelle celle refrigerate; quindi, potrebbero ancora arrivare sul mercato.

La maggior parte delle importazioni dall'Ue passa dai Paesi Bassi
All'interno dell'Ue27, i Paesi Bassi sono di gran lunga il più importante importatore di arance extra Ue. Si stima che il Paese abbia importato poco meno di 500.000 ton nella scorsa stagione, un volume leggermente inferiore rispetto alla stagione precedente. Si stima che le importazioni dal Sudafrica nel 2020/21 siano comprese tra 225.000 e 230.000 tonnellate. Questo è oltre il 10% in meno rispetto alle 260.000 tonnellate del 20219/20.

Nella stagione 2020/21, i Paesi Bassi hanno importato il 20% in più di arance egiziane. Tale quantità è cresciuta, passando da 140.000 a quasi 170.000 tonnellate. Le importazioni sia dall'Egitto che dal Sudafrica sono in gran parte destinate alla riesportazione in altri Paesi dell'Ue.

Per la stagione 2020/21, le importazioni di arance spagnole hanno raggiunto oltre 105.000 ton, il 10% in meno rispetto alle 119.000 tonnellate del 2019/20. Era ancora di più, prima. Questo sulla base dei dati delle esportazioni spagnole, mentre i dati Eurostat sulle importazioni di arance spagnole non sono affidabili.

Esportazioni spagnole ancora in leggero calo
Nella stagione appena finita, la Spagna ha esportato un totale di circa 1,54 milioni di ton di arance. Questo rappresenta il 6% in meno rispetto ai 1,64 milioni di ton della stagione precedente. Oltre l'85% delle esportazioni di arance spagnole è destinato ai Paesi dell'Ue.

Germania e Francia sono di gran lunga gli acquirenti più importanti, rispettivamente con quote del 29% e del 24%. Le esportazioni in entrambi i Paesi sono leggermente diminuite, nell'ultima stagione. L'Italia e l'Olanda occupano le posizioni tre e quattro. Nell'ultima stagione hanno importato una quantità inferiore di prodotto spagnolo.

Clicca qui per la scheda informativa (in olandese).

Per maggiori informazioni:
Jan Kees Boon
Fruit and Vegetable Facts
Email: fruitvegfacts@gmail.com  
Website: www.fruitandvegetablefacts.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto