Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Victoria Martin, di Plus Berries

Difendersi dalla concorrenza puntando sugli agrumi biologici

A meno di due settimane dall'inizio della campagna di Huelva, le vendite di clementine biologiche andaluse stanno iniziando a prendere forma. I mercati europei apprezzano i frutti spagnoli, ma il clima in Europa non è ancora abbastanza freddo da stimolare la domanda.

"Abbiamo iniziato la nostra campagna agrumicola il 24 settembre con le prime clementine biologiche, Clemenrubi e Orogros, che esportiamo principalmente in Francia e Germania, oltre che verso altre destinazioni europee", ha dichiarato Victoria Martin, direttore marketing di Plus Berries.

Secondo le previsioni, il raccolto di clementine e mandarini sarà simile o addirittura superiore a quello della stagione precedente, e ci sarà un calo della produzione di arance in Andalusia. "In Spagna, si aprirà un gap nella produzione di clementine a novembre, e in parte anche a dicembre, poiché la produzione valenciana di clementine diminuirà in modo significativo e l'Andalusia non produce molte clementine in quei mesi, perché i produttori cercano di evitare di scontrarsi con la produzione della Comunità valenciana".

In questo momento, mentre i mercati convenzionali dell'emisfero australe hanno ancora grandi scorte di mandarini, lo stesso non vale per la frutta biologica, ha affermato il direttore marketing di Plus Berries. "Ci sono molti prodotti biologici provenienti dal Sudafrica e da alcuni Paesi sudamericani. Tuttavia, le catene di distribuzione europee preferiscono vendere prodotti locali e, non appena la produzione sarà disponibile, si concentreranno su questi. Gli agrumi biologici hanno una durata di conservazione molto più breve rispetto ai prodotti convenzionali, in quanto non subiscono alcun trattamento chimico post-raccolta. In Andalusia, molte aziende agricole si stanno convertendo al biologico, poiché i consumatori europei chiedono prodotti sempre più sostenibili. Gli agrumi biologici faranno la differenza nel tenere testa alla concorrenza dei Paesi terzi", ha affermato Victoria Martin.

Questo gruppo di aziende, che copre l'intera gamma di piccoli frutti, drupacee e broccoli, l'anno scorso ha aggiunto gli agrumi biologici di Huelva e i fichi secchi al suo assortimenti. "Lavoriamo con clementine e mandarini da settembre a marzo, e con le arance da novembre ad aprile. Questo ci consente di completare la nostra produzione di piccoli frutti, ampliando il nostro servizio e fornendo allo stesso tempo una maggiore stabilità ai nostri dipendenti di Huelva", ha affermato Victoria Martin .

"I prezzi sono adeguati al periodo, ma potrebbe verificarsi una carenza nella domanda, perché in Europa non fa ancora molto freddo. Prevediamo che questa situazione cambierà nei prossimi giorni, con l'abbassamento delle temperature. Allo stesso tempo, i frutti provenienti da Paesi terzi (come l'arancia dall'Egitto - le cui esportazioni sono molto aumentate quest'anno- e dal Sudafrica) inizieranno a lasciare il mercato. Pertanto, prevediamo che il mercato delle arance si riattiverà a partire da novembre", ha aggiunto Victoria Martin.

A un anno dall'annullamento di tutte le fiere internazionali, a causa della pandemia, Plus Berries è nuovamente presente al Fruit Attraction, padiglione 9, stand 9E04A. In questa occasione presenta le sue nuove varietà di lamponi, oltre ai fichi secchi, e i suoi prodotti derivati a marchio Autentigos.

Per maggiori informazioni:

Grupo Plus Berries
M. 0034 673109821
T. 0034 959504454
victoriamartin@plusberries.com 
plusberries.com
agromartin.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto