Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Giornata tecnica a cura di Syngenta

L'equilibrio fra produttivita', facilita' di raccolta e qualita' dello zucchino

Per rimanere all'avanguardia, occorre orientarsi sulle innovazioni varietali proposte dai programmi di ricerca e sviluppo. E per lo zucchino negli ultimi tempi sono state introdotte novità interessanti. Venerdì 8 settembre 2017 Syngenta ha organizzato una giornata tecnica presso l'azienda Marzaduri a Castenaso, in provincia di Bologna. Ha partecipato un nutrito gruppo fra tecnici, produttori e operatori commerciali.



Giuseppe Circella (foto sopra), responsabile cucurbitacee per Syngenta, ha guidato le visite in campo insieme ai colleghi del territorio mostrando anche varietà pre-commerciali nei segmenti verde e bolognese, garanzia di un futuro di innovazione genetica anche nei prossimi anni.



"Siamo in presenza di un trapianto estivo - ha esordito Circella - effettuato il 20 luglio. Conosciamo tutte le condizioni meteo che hanno caratterizzato l'estate 2017, con mancanza di pioggia e temperature elevatissime per un tempo prolungato. Nonostante ciò, le varietà hanno superato senza troppe difficoltà i picchi di temperatura".



La pianta di zucchino deve presentarsi tendenzialmente eretta, robusta, a internodi corti e apice aperto così da facilitare le operazioni di raccolta e ridurre i costi. "Oltre al portamento di pianta e all'elevata produttività, le altre caratteristiche importanti - ha aggiunto Circella - sono la resistenza alle virosi, la qualità dei frutti e la loro conservabilità, la forma regolare rispondente ai canoni della tipologia". Fra le numerose varietà mostrate in campo, si possono segnalare le seguenti.



Per la tipologia zucchino verde, oltre agli ibridi già noti e largamente utilizzati come Milos, Syros e Rhodos, si evidenzia in campo Amorgos. Introdotto nel 2016, Amorgos ha già preso piede in tutte le principali aree produttive, per le sue caratteristiche di pianta sana, rustica e affidabile, oltre che per la sua generosità produttiva.


Varietà Patmos

Patmos, sempre introdotto nel 2016, presenta pianta compatta ed aperta, grande precocità produttiva ed eccelsa qualità merceologica di frutto.



Per la tipologia screziata-grey, da segnalare Dolmasche che è una novità del 2017. Ha mostrato grande qualità di frutto in una pianta vigorosa dal bel portamento aperto.



Per il tipo tondo, Caprice è la novità del 2017, con frutto di tonalità verde scura e buone resistenze genetiche per la produzione in pieno campo.


Varietà Cordelia

Fra gli zucchini di tipologia chiara libanese nel 2017 è stato introdotto Cordelia, un frutto brillante anche d'estate, pianta bilanciata e generativa.



Al campo varietale era abbinato un appezzamento con una prova di difesa, con specifico focus sull'oidio, la più importante malattia fungina sullo zucchino nel periodo estivo-autunnale. Il nuovo prodotto antioidico "Reflect"a base di Isopyrazam, presentato da Syngenta, risulta particolarmente interessante per la difesa dello zucchino per il suo ristretto intervallo di pre-raccolta (un giorno dal trattamento).

Contatti:
Syngenta Italia SPA
via Gallarate 139
20151 Milano
Web: www.syngenta.it/zucchino

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto