Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'UE conserva la sua posizione leader nel commercio agroalimentare globale

Il 2020 ha mostrato un notevole miglioramento della posizione da leader dell'UE tra i maggiori esportatori mondiali di beni e prodotti agroalimentari. Secondo un rapporto recentemente pubblicato, l'UE è diventata il terzo più grande importatore dopo gli Stati Uniti e la Cina.

Il 2020 è stato un anno eccezionalmente impegnativo, anche se di successo, per il commercio agroalimentare dell'UE, che ha raggiunto un valore totale di 306 miliardi di euro: 184 miliardi di euro di esportazioni e 122 miliardi di euro di importazioni. Entrambi i valori rappresentano una leggera crescita dell'1,4% e dello 0,5% rispettivamente, rispetto al 2019.

Il commercio internazionale ha svolto un ruolo cruciale nell'attenuare il devastante impatto economico della pandemia di Covid-19 e si è rivelato uno strumento centrale per migliorare la resilienza. L'UE è il principale blocco commerciale, e la vasta rete di accordi di libero scambio (ALS) sostiene la sua posizione nel commercio mondiale.

Janusz Wojciechowski, commissario per l'agricoltura, ha detto: "Promuovere un commercio aperto ed equo è una priorità politica per la Commissione Europea, che va a grande beneficio dei nostri agricoltori. Il successo del commercio agricolo è chiaramente legato alla politica agricola comune, che sostiene la competitività e l'innovazione, e anche all'eccellente reputazione dei nostri prodotti come sicuri, prodotti in modo sostenibile, nutrienti e di alta qualità".

L'UE esporta una vasta gamma di prodotti da tutte le parti della catena del valore, cosa che dimostra la competitività del settore agroalimentare dell'UE in una varietà di classi di prodotti, che vanno dalle materie prime ai prodotti altamente trasformati dell'industria alimentare. Le importazioni dell'UE, d'altra parte, sono chiaramente dominate da prodotti alimentari e mangimi agricoli di base, che rappresentano circa il 75% di tutte le importazioni.

La Cina, la Svizzera e la regione del Medio Oriente e del Nord Africa sono state le principali destinazioni di crescita delle esportazioni agroalimentari per l'UE nel 2020. Il valore delle esportazioni dell'UE è diminuito maggiormente verso gli Stati Uniti, la Turchia, Singapore e il Giappone. In termini di importazioni, il Canada è cresciuto significativamente come fonte per le importazioni dell'UE. Allo stesso tempo, le importazioni dell'UE sono diminuite maggiormente in termini di valore da Regno Unito, Ucraina e Stati Uniti.

Nel 2020, il Regno Unito è stato il partner più importante dell'UE nel commercio agroalimentare, con una quota del 23% sul totale delle esportazioni agroalimentari dell'UE e del 13% sul totale delle importazioni.

Cliicca qui per leggere il rapporto integrale.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto