Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dal report annuale sulla frutta secca del Paese

Previsto scarso livello produttivo per i pistacchi turchi nella campagna 2021/22

In Turchia questo è un "anno a bassa resa" per i pistacchi e, di conseguenza, si prevede uno scarso livello produttivo per la campagna 2021/22. Tuttavia, il Paese ha riportato scorte significative dall'anno precedente, quindi sul mercato non c'è carenza di pistacchi. Inoltre, la Turchia fa affidamento sulle importazioni di mandorle e noci per soddisfare la domanda interna di frutta secca. Le noci e le mandorle statunitensi sono ancora soggette a tariffe di ritorsione, che comportano una tassa doganale del 10% più alta rispetto agli altri Paesi esportatori. La Turchia è il primo produttore di nocciole al mondo e il più grande esportatore. La resa 2021/22 per le nocciole è superiore a quella dell'anno scorso a causa delle buone condizioni meteorologiche.

L'Istituto turco di statistica (TurkStat) stima che all'inizio della campagna 2021/22 nel Paese gli alberi da frutto siano 54 milioni e quelli non da frutto ammontino a circa 22 milioni. Gli alberi da frutto sono aumentati del 4,7% rispetto alla campagna precedente. Questo aumento del numero di alberi da frutto spiega l'aumento della produzione rispetto alle precedenti campagne. Anche se la stagione 2021/22 rappresenta un anno di bassa resa, la produzione è ancora superiore a molte delle annate precedenti. Inoltre, gli alberi da frutto più giovani sono noti per essere più produttivi di quelli più vecchi.

Il sud-est della Turchia è noto per avere molti alberi di oltre 50 anni, quindi aumentando il numero di quelli più giovani si prevede di aumentare la resa. Inoltre, gli agricoltori sono ora meglio addestrati a capire l'importanza degli alberi maschi, dato che una generazione fa erano considerati quasi superflui e non venivano piantati su larga scala. Fonti di mercato indicano che gli agricoltori hanno smesso di piantare lenticchie e orzo (anche grano in alcuni casi) per piantare alberi di pistacchio in terreni che non possono essere irrigati. Molti agricoltori credono di poter guadagnare di più con i pistacchi.

Clicca qui per il report completo


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto