Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dopo il cambio di regime, ripartono le esportazioni dei prodotti ortofrutticoli dall'Afghanistan

Dopo l’improvvisa caduta del governo afghano, i talebani hanno preso il controllo del Paese. Il cambio di regime ha inizialmente portato alla sospensione delle attività di import-export da e verso l'Afghanistan ma, dopo l’insediamento del nuovo regime, queste sono riprese. Le esportazioni di frutta fresca sono aumentate, poiché i volumi del raccolto di quest'anno sono elevati e gli agricoltori e gli esportatori hanno bisogno di soldi. Quest'anno, gli esportatori devono utilizzare esclusivamente rotte terrestri per spedire i loro prodotti, poiché attualmente non sono disponibili voli cargo.

Il nuovo regime ha costantemente espresso il suo sostegno agli esportatori afgani ed è determinato a rilanciare l'economia del Paese. Gli opertori sono soddisfatti del modo in cui vengono eliminate le barriere all'esportazione e che i Paesi importatori stanno risolvendo le questioni relative alla documentazione e alle pratiche doganali.

Con l'inizio dell'attività della Camera di Commercio e Investimenti dell'Afghanistan (ACCI) e degli altri uffici coinvolti, l'esportazione via terra è ripresa e sta procedendo senza intoppi. Nelle ultime due settimane, Mobin Afghan Ltd ha esportato 36 tonnellate di uva da tavola in India e prevede di esportare di più via terra con i suoi camion refrigerati. Muhiuddin, il proprietario della Mobin Afghan Ltd, ha dichiarato: "Abbiamo un ottimo raccolto, quest'anno, e ora possiamo portare avanti le nostre attività commerciali senza problemi, grazie al supporto che riceviamo da ACCI e dalla dogana".

Un membro importante dei talebani ha chiesto a investitori e uomini d'affari di espandere ulteriormente le loro attività in Afghanistan, aggiungendo che, per quanto riguarda gli investimenti e le attività commerciali, la situazione ora è più sicura che mai, nel paese. I funzionari dei talebani hanno anche affermato di aver dimezzato la tassa sugli ingredienti alimentari e di aver anche diminuito drasticamente quella su altre esportazioni e importazioni dei commercianti afgani.

Le forti piogge dello scorso anno hanno danneggiato la frutta fresca, ma i bassi livelli di pioggia di quest'anno hanno aumentato la quantità e la qualità del raccolto frutticolo in Afghanistan. Noorullah S/O Khan è un'altra azienda esportatrice di frutta, che ha già pronti i camion di uva da tavola, pronta per l'esportazione. Altre aziende si stanno preparando a esportare il raccolto di quest'anno, man mano che matura, ora che le rotte commerciali sono più certe e la domanda da Pakistan e India aumenta.

Per maggiori informazioni:
Andrew Philip
Tel: +93 (0) 702520957 -  Afghan mobile
Tel: +61-428798014 - AUS mobile


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto