Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I ricercatori scoprono nuovi virus dell'anguria in Florida

I coltivatori di angurie della Florida stanno affrontando due nuovi virus. Tuttavia, scoprire una malattia è il primo passo per gestirla, dichiara uno scienziato dell'Università della Florida che ha contribuito a individuare questi virus.

Dal 2017 al 2020, la Florida è stato il primo stato nella produzione di angurie, secondo il Dipartimento dell'agricoltura degli USA - Servizio nazionale di statistica agricola. Infatti, nel 2020, la Florida ha prodotto più di 850 milioni di libbre di anguria (vedi qui i dati USDA).

Questa produzione elevata rende cruciale per i coltivatori rimanere al passo con le nuove malattie. Solo così possono proteggere meglio il loro raccolto. La professoressa di patologia vegetale UF/IFAS Pamela Roberts ha collaborato alla scoperta dei nuovi virus che affliggono questo membro della famiglia delle cucurbitacee.

La professoressa Pamela Roberts e i suoi colleghi del Southwest Florida Research and Education Center hanno scoperto i virus 1 e 2 associati alle increspature delle foglie dell'anguria nelle contee di Charlotte, DeSoto, Glades, Osceola e Seminole.

"Ora che è noto che ci sono altri virus (dell’anguria), bisogna impegnarsi per determinarne l'impatto e la gestione", ha affermato Roberts. "Molto probabilmente, i virus si sviluppano in infezioni miste, con altri patogeni già presenti in Florida e in altri Paesi produttori di angurie".

Nella nuova ricerca, Roberts, membro della facoltà del Southwest Florida Research and Education Center, scrive che lei e i suoi colleghi ricercatori hanno trovato i virus 1 e 2 associati alle increspature delle foglie dell'anguria nelle contee di Charlotte, DeSoto, Glades, Osceola e Seminole.

"C'è sempre preoccupazione quando viene rilevato un nuovo agente patogeno, con le potenziali implicazioni che può avere sul raccolto", ha detto Roberts. "Si sa così poco di questi virus, che non possiamo prevedere nulla. Abbiamo tuttavia prove che erano presente nell'anguria nelle ultime due stagioni. L'abbiamo scoperto perché presentava una sintomatologia simile ad altri virus. Ma nessuno degli altri virus è stato associato a sintomi di tipo virale. Quindi, se avesse avuto un grande impatto, avremmo dovuto notare qualcosa di diverso sul campo. Questo spiegherebbe anche il perché non abbiamo rilevato virus noti in piante chiaramente sintomatiche”.

Roberts ha affermato che c'è sempre preoccupazione quando viene rilevato un nuovo agente patogeno e le potenziali implicazioni che può avere sul raccolto.

Roberts è venuta a conoscenza del potenziale del nuovo virus in arrivo in Florida dopo aver letto un rapporto sui virus del Texas. Ha contattato un fitopatologo della Texas A&M University che gli ha inviato foto. La ricercatrice ha testato le angurie della Florida al fine di rilevare la presenza dei virus.

Fino a quando non saranno disponibili ulteriori informazioni su questi virus, incluso il loro vettore, i ricercatori raccomandano ai coltivatori di continuare a utilizzare i loro programmi attuali per il controllo dei parassiti. I coltivatori che sospettano la presenza del virus 1 e 2, per l’increspatura delle foglie delle angurie, possono portare i campioni al laboratorio diagnostico delle piante del Southwest Florida REC e al laboratorio del North Florida Research and Education Center di Quincy.

Per maggiori informazioni:
Brad Buck
University of Florida
Tel: +1 (352) 875-2641
bradbuck@ufl.edu    
www.ifas.ufl.edu  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto