Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Julien Le Borgne, direttore La Légumière

Quest'anno ci saranno maggiori volumi di scalogno

Specializzata in scalogno tradizionale e cipolle Roscoff, La Légumière si trova nella cittadina francese di Cléder (Finistère). L'azienda ha iniziato la raccolta dello scalogno quasi un mese fa. La campagna prosegue con il prodotto semi-secco e passerà a fine luglio allo scalogno da consumo fresco.

I volumi sono inferiori rispetto al 2020 perché il clima ha complicato la piantagione delle colture e ritardato la semina. "Abbiamo avuto molti piccoli calibri a causa del maltempo - pioggia e vento - che ha ritardato la semina e la produzione. Questo ritardo ha comportato rese basse per tutta la stagione e una mancanza di volumi sul mercato. Quest'anno le rese saranno generalmente buone e avremo più volumi. E' ancora troppo presto per dire qualcosa sulla qualità, perché il raccolto non è ancora terminato e la pioggia delle ultime due settimane potrebbe causare problemi di conservazione", spiega Julien Le Borgne.

© La Légumière

Un mercato promettente
Il mercato potrebbe ristagnare molto rapidamente se arrivassero grandi volumi, ma la domanda e i prezzi sono soddisfacenti quest'anno. "E' una buona stagione per tutto il segmento dello scalogno. Oggi siamo circa 10 operatori sul mercato e iniziamo a sentire la concorrenza con gli scalogni prodotti da seme, ad esempio in Beauce. E' quindi troppo presto per sapere se durerà".

L'anno scorso, i (grandi) mercati d’esportazione sono stati chiusi a causa dei prezzi dello scalogno e dei maggiori costi dei container, ma i volumi maggiori di quest'anno consentiranno la fornitura dei mercati esteri e, allo stesso tempo, di calibri più adeguati sul mercato francese.

La Légumière
Creata nel 1993 da Michel Le Borgne, La Légumière è sin dagli anni Ottanta un’azienda pioniera delle antiche colture orticole, grazie alla determinazione e al lavoro svolto dal suo fondatore nello sviluppo di nuove varietà. Gestita dal 2014 da Julien Le Borgne, seconda generazione, l'azienda conta oggi circa 20 referenze di ortaggi antichi tra cui crosne o carciofo giapponese, cerfoglio bulboso, bietole e carote colorate, pastinaca, cerfoglio, rutabaga, oltre alle sue gamme di Allium e verdure tradizionali (porri , cavolfiore, broccoli).

© La Légumière

Con 160 ettari di produzione propria e produttori collegati, La Légumière possiede le certificazioni Global GAP, IFS, Organic, HEV ed Ecocert. La produzione locale è una priorità e la maggior parte dei suoi produttori si trova in un raggio di 15 km. Se necessario, l'azienda si rifornisce dalla Bretagna e passa all'importazione di prodotti fuori stagione, come le carote dai Paesi Bassi.

La Légumière è presente sul mercato francese nei supermercati, oltre che sui mercati all'ingrosso e d'esportazione.

Per maggiori informazioni:
Julien Le Borgne
La Légumière
Kerarzi, 29233 Cléder - Francia
+33 02 98 69 30 64
lalegumiere@lalegumiere.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto