Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Cresce la domanda dei consumatori per frutta immunostimolante

Guaiava: il frutto migliore della categoria per contenuto di vitamina C

La pioggia nel Capo Occidentale è la benvenuta, anche se ferma la raccolta della guaiava per alcuni giorni. La Guava Producers' Association ricorda però ai sudafricani i livelli estremamente elevati di vitamina C contenuti in questi frutti (anche superiori a quelli negli agrumi).

"La vitamina C svolge un ruolo fondamentale nel rafforzare il sistema immunitario e dovrebbe essere consumata quotidianamente. I benefici di questo superfrutto non si fermano alla vitamina C. Le proprietà estremamente benefiche delle guaiave per aumentare i livelli di fibre, calcio e ferro sono indicate dai suoi alti livelli di questi nutrienti rispetto ad altri alimenti salutari", afferma la Guava Producers' Association.

Fonte: Guava Producers' Association

Campagna Guava21: frutti in tempo di pandemia
L’associazione è fortemente impegnata nel promuovere un maggiore consumo del frutto per i suoi benefici per la salute, che è la motivazione alla base della campagna Guava21 su radio e social media, che colloca il frutto nel contesto della pandemia e nel rinnovato interesse per i cibi salutari e i benefici sul sistema immunitario.

In collaborazione con l'Agricultural Research Council, la Guava Producers' Association è attualmente coinvolta in sperimentazioni che sviluppano nuove entusiasmanti varietà, migliorando anche la shelf life.

I supermercati sudafricani confermano un aumento della domanda per il frutto la cui shelf life richiede un'attenta pianificazione logistica e dei volumi.

L'attuale raccolto della guaiava nel Capo Occidentale e Orientale dovrebbe essere di 23.500 tonnellate, di cui circa un quinto verrà venduto ai mercati municipali, supermercati e commercianti informali, e la rimanente parte inviata all’industria di trasformazione per la spremitura o l'inscatolamento. Il 70% dei volumi di guaiava del Capo è destinato a succhi e puree, un settore in ripresa.

Nel Capo Occidentale, dove la stagione inizia a Porterville in aprile, e può continuare fino a dicembre nel Capo Meridionale, ci sono quasi 60 produttori di guaiava. La stima è leggermente in aumento rispetto allo scorso anno, anche se la siccità e le tecniche di potatura per aiutare gli alberi a far fronte allo stress idrico causeranno una riduzione dei volumi nell'area di Mossel Bay.

Cordone sanitario tra le aree di coltivazione di guaiava meridionale e settentrionale
C'è un cordone sanitario tra i coltivatori di guaiava del Capo e quelli di Limpopo e Mpumalanga a causa del Fusarium, che ha causato una grave battuta d'arresto ai frutteti settentrionali. Per questo motivo, nessun materiale vegetale potrà essere spostato attraverso il Paese. Il Consiglio per la ricerca agricola ha lavorato duramente sulla selezione di cultivar resistenti alle malattie per ricostituire i frutteti del nord.

Frutteto di guaiava di Levubu, Limpopo

Alcuni supermercati si riforniscono di guaiava sia dal Capo che dalle aree di produzione settentrionali del Sudafrica, mentre altri rivenditori ritirano tutto il prodotto solo dal Capo, che inizia circa un mese dopo. Quasi tutti i frutteti di guaiava bianca sono stati eliminati e la produzione commerciale sudafricana è costituita quasi interamente dalla cultivar locale Fan Retief a polpa rosa.

Per maggiori informazioni:
Guava Producers’ Association
admin@guavas.co.za
+27 21 872 1501
www.guavaproducers.co.za
Facebook
Instagram


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto