Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

David Franco, direttore commerciale del Grupo Paloma

A luglio l'uva egiziana non può competere con la qualità di quella spagnola

In Murcia, principale zona di produzione spagnola di uva da tavola, la vendemmia è iniziata a fine giugno e la campagna è attualmente in corso. I rapporti dicono che c'è frutta di buona qualità e meno pressione da parte della fornitura egiziana alla fine della stagione, mentre il consumo continua a crescere anno dopo anno.

"Abbiamo iniziato a raccogliere le nostre prime uve da tavola rosse il 24 giugno. Queste vengono coltivate sotto copertura per proteggerle dalle piogge e da possibili condizioni meteo avverse: ciò fa sì che la campagna inizi leggermente in anticipo, poiché le temperature si mantengono più stabili con la copertura", afferma David Franco, direttore commerciale del Grupo Paloma.

L'azienda murciana dispone di 300 ettari dedicati alla produzione di uva da tavola. "Nel 2016, 2017 e 2018 abbiamo effettuato notevoli investimenti nel rinnovamento varietale, ottenendo grandi produzioni. Speriamo che le rese continuino ad aumentare nei prossimi 3 anni e che si raggiungano livelli di produzione interessanti con le varietà principali", dice David Franco.

Secondo il direttore commerciale del Grupo Paloma, "finora, quest'anno, la qualità del raccolto è stata molto buona, a eccezione di alcune delle varietà più tradizionali. Lo sviluppo ottimale delle colture consente ai frutti di avere una lunga shelf life".

In termini commerciali, "la stagione egiziana non sta avendo le conseguenze che invece si sono registrate lo scorso anno. Non ci sono grandi volumi sui mercati che mettono sotto pressione e rallentano la vendita della nostra frutta, come è avvenuto nella stagione precedente, e questo implica che c'è stata una transizione più normale tra la stagione spagnola e quella egiziana", afferma David Franco.

"L'Egitto ha un programma di raccolta e una finestra commerciale suoi propri, anche se negli ultimi anni ha sviluppato alcune varietà tardive che si scontrano con quelle di avvio della nostra stagione. Forse quattro o cinque anni fa era diverso, ma ora è sempre più evidente che è molto difficile, per l'Egitto, competere nel mese di luglio con la Spagna in termini di qualità, logistica e servizio. A quel punto, nel Paese africano fa già troppo caldo", dice David Franco.

Nonostante la Spagna sia in diretta competizione con le uve da tavola italiane e, in agosto, anche con le uve bianche greche, David Franco afferma che i mercati stanno assorbendo sempre più fornitura, grazie al crescente consumo di uva da tavola, trainato dagli interessanti miglioramenti varietali raggiunti negli ultimi anni .

"L’eccezionale rinnovamento varietale promosso a Murcia, non solo ha permesso di prolungare la campagna fino a novembre, ma sta anche favorendo l’aumento dei consumi in Europa e oltre. Tuttavia, il mercato principale continuerà a essere il continente europeo, perché le vendite verso destinazioni più lontane sono ancora caratterizzate da maggiori incertezze, dovute alla pandemia, per quanto riguarda la continuità dei programmi e le tariffe del trasporto“.

Per maggiori informazioni:
David Franco
Grupo Paloma
T: +34 968590001
davidF@gpaloma.com
www.gpaloma.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto