Un piano d'urto per far decollare la logistica ferroviaria

C'è da sfatare un'opinione divenuta quasi certezza secondo la quale è sufficiente investire sulle infrastrutture, realizzare nuove linee ferroviarie, raddoppiare quelle esistenti, puntare in sostanza solo su quello che può essere definito l'hardware per ottenere di conseguenza, a cascata, quasi automaticamente, un aumento del traffico merci su rotaia. E invece no, non basta portare il cavallo alla fontana per costringerlo a bere.

Questa battuta, efficace nella sua semplicità, è emersa nel corso della quinta edizione del Forum di Assoferr, l'associazione degli operatori ferroviari e intermodali, tenutasi nella cornice di Pietrarsa. L'appuntamento ha offerto anche l'occasione per esprimere valutazioni e giudizi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) che riserva una grande attenzione alla mobilità e destina importanti risorse per la logistica.

Clicca qui per leggere di più.

Fonte: Trasporto Europa


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto