Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fairtrade apre la strada ai salari minimi di sussistenza per i braccianti delle banane

Il salario base Fairtrade (Fairtrade Base Wage) per le piantagioni di banane è entrato in vigore il 1 luglio 2021 e ha comportato aumenti salariali fino al 15% per i braccianti delle banane e un passo significativo verso la creazione di un salario minimo di sussistenza per migliaia di braccianti delle piantagioni di banane in tutto il mondo.

Il salario base Fairtrade è fissato al 70% della retribuzione necessaria per un salario minimo, come stabilito dall'indipendente Global Living Wage Coalition. Fairtrade è l'unico sistema di certificazione a mettere in atto un tale salario di base e a fare un passo concreto verso un salario di sussistenza, cioè un compenso che fornisca ai lavoratori sufficienti alimenti, assistenza sanitaria, istruzione e altri beni essenziali per loro stessi e le loro famiglie, più un piccolo extra.

Ogni lavoratore delle piantagioni di banane Fairtrade riceverà almeno il salario di base, anche se quello minimo legale è più basso. Nelle origini dove i lavoratori attualmente guadagnano meno del salario di base Fairtrade, come l'Africa occidentale e la Repubblica Dominicana, si stima che i salari aumenteranno fino al 15%. Oltre 12.000 lavoratori sono destinati a beneficiarne - cioè circa la metà del numero totale dei lavoratori delle piantagioni di banane certificate Fairtrade in tutto il mondo. Nei Paesi dove i lavoratori già ricevono di più, i loro salari non possono essere abbassati.

"Fairtrade ha capito che il salario minimo che noi lavoratori riceviamo attualmente non è sufficiente a coprire le necessità di base della famiglia e, grazie a questo nuovo salario più equo, noi e le nostre famiglie saremo in grado di nutrirci meglio, mentre i migranti potranno inviare alcune risorse alle loro famiglie ad Haiti", ha detto Minel Bellamy, bracciante e presidente della rete dei lavoratori Fairtrade nella Repubblica Dominicana.

La collega María Jorge, portavoce della rete dei lavoratori, ha dichiarato: "Questo salario di base proposto da Fairtrade significa per noi più accesso alla salute, all'istruzione, all'auto-miglioramento, alla felicità e alla motivazione per continuare a lavorare. Con la perseveranza, il duro lavoro e un salario minimo, tutto può essere raggiunto".

Il nuovo salario di base fa parte della strategia di Fairtrade per ottenere salari di sussistenza per i lavoratori delle piantagioni di banane. Dopo aver applicato il salario base Fairtrade, i datori di lavoro devono concordare con i sindacati o altri rappresentanti eletti dei lavoratori i passi e le scadenze per colmare il divario rimanente. Nel frattempo, fino al 50% del premio Fairtrade può essere pagato in contanti per integrare i redditi dei lavoratori fino a quando non raggiungono un salario di sussistenza negoziato. Questo premio fisso, unico per Fairtrade, è pagato dagli acquirenti in aggiunta al prezzo minimo Fairtrade e fissato a 1 dollaro americano per cartone di banane vendute. Nel 2019 i lavoratori delle piantagioni di banane hanno ricevuto oltre 14,8 milioni di euro in denaro Fairtrade Premium.

Allo stesso tempo Fairtrade continua il suo operato per rafforzare le relazioni industriali e la capacità dei lavoratori di sindacalizzare, per garantire un salario di sussistenza sostenibile radicato nella contrattazione collettiva.

Per maggiori informazioni:
Fairtrade International
Bonner Talweg 177
53129 Bonn - Germania
+49 (0) 221 - 94 20 40 0


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto