Un sistema online che calcola esattamente il lavoro di ogni bracciante

Laurens Tack è il fondatore dell'azienda belga Agromanager. Alcuni anni fa, ha iniziato a sviluppare uno strumento online che consentisse agli agricoltori di integrare tutta la gestione amministrativa in un unico sistema.

Questo sistema gli è valso il riconoscimento Innovation Campaign 2018. Di recente, ha aggiunto un nuovo modulo: la registrazione della raccolta. Questo modello consente cioè agli imprenditori agricoli di vedere non solo quanto ha raccolto ogni singolo lavoratore, ma anche dove e qual è la resa totale del raccolto.

"Ogni azienda è diversa. Il sistema deve adattarsi al metodo di lavoro del coltivatore. Ecco perché sviluppiamo modalità diverse per misurare le prestazioni della raccolta", afferma Laurens.

Metodo 1 per frutta di piccolo taglio
"Il metodo di registrazione della raccolta è molto semplice". Si prenda ad esempio la coltivazione delle ciliegie: tutto quello che serve è uno smartphone e un rotolo di codici a barre per ogni singolo operaio che, non appena riempie il suo contenitore, attacca il suo adesivo di riferimento. Il contenitore arriva quindi al supervisore che scansiona il codice a barre e successivamente posiziona il contenitore in un bins o su un pallet.

Il sistema registra il lavoro di ogni singolo bracciante. Una volta che il pallet è pieno, l’etichetta viene scansionata e il coltivatore può vedere immediatamente che è stato raccolto un pallet di ciliegie, oltre a chi lo ha riempito e dove, e a quale velocità all’ora ogni singolo operaio ha effettuato la raccolta.

Metodo 2 per le pomacee
Per quanto riguarda il settore delle pomacee, il metodo utilizzato non prevede gli adesivi. In questo caso, ogni operaio riceve un codice a barre che viene scansionato in un gruppo. Quando viene riempito un bins, viene attaccata un'etichetta. La persona responsabile scansiona quell'etichetta e la collega al gruppo di appartenenza. Si individua così quale gruppo abbia raccolto quale bins e a quale velocità. Il sistema registra anche il volume del prodotto raccolto.

Il localizzatore GPS mostra su quale lotto è avvenuta la raccolta. Ciò significa che si possono anche prendere in considerazione altri fattori. Ad esempio, i dipendenti ovviamente trascorrono più tempo a raccogliere da alberi ad alto fusto, rispetto alle piante per le quali non hanno bisogno di utilizzare la scala, anche se le loro rese in kg saranno di conseguenza inferiori. "Lo si può rilevare dal sistema. Non si possono confrontare mele e pere", spiega Laurens.

Perché registrare la raccolta?
Gli agricoltori possono ora misurare la produttività di ogni operaio, ma il sistema offre anche una panoramica immediata del volume del raccolto. Così facendo, gli imprenditori agricoli possono fare accordi definitivi con i partner della filiera, in base agli effettivi volumi. Il sistema registra anche la resa di ciascun lotto. Ciò consente ai coltivatori di determinare quale zona sia più o meno fertile e, ad esempio, regolare la quantità di fertilizzante da utilizzare.

Agricoltura di precisione
Oltre a sviluppare metodi di registrazione delle operazioni di raccolta, Agromanager si concentra anche sull’agricoltura di precisione, dove i coltivatori utilizzano la tecnologia per migliorare il rapporto produzione/input, quindi ad esempio i volumi delle ciliegie rispetto a estensione del frutteto, acqua, fertilizzanti, pesticidi, ecc. Usano strumenti tecnologici come i sensori, per mappare le richieste dell'azienda. Ciò consente un intervento mirato per massimizzare la resa e ridurre al minimo gli sprechi.

"Attualmente, la registrazione avviene principalmente a livello di coltura in generale. Ma vogliamo allargarci e sviluppare un sistema della Agromanager in grado di registrare separatamente i dati per ogni singolo albero. Ciò significa che tutte le caratteristiche (suolo , varietà, malattie, ecc.) e i trattamenti (quantità di fertilizzanti, uso di pesticidi, ecc.) non saranno registrati solo a livello di coltura, ma "in modo più preciso", così che gli agricoltori abbiano le informazioni di cui hanno bisogno per ottimizzare la loro attività", conclude Lauren.

Per maggiori informazioni:
Laurens Tack
Agromanager
+32 (0) 330 39 528
laurens@agromanager.eu 
www.agromanager.eu


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto