Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Comparto del ciliegio: commenti a margine di recenti incontri tecnici

"Alcuni produttori pugliesi piangano sé stessi"

Nei giorni scorsi, si sono tenuti in Emilia Romagna alcuni incontri tecnici sul ciliegio. A latere del momento formativo, non sono mancati commenti sull'andamento del mercato fino ai giorni scorsi e alcuni operatori hanno espresso la propria opinione. Il tema del giorno erano i bassi prezzi per i produttori della Puglia.

"Prima di tutto, non bisogna generalizzare - ha detto un tecnico - perché anche in Puglia ci sono produttori di un certo livello che hanno venduto le ciliegie, se non a un prezzo buono, per lo meno a uno decente. Ovviamente, però, questi stanno zitti, mentre fanno più clamore coloro che protestano e hanno diritto a protestare".

Vi sono tuttavia alcuni concetti che, secondo il tecnico, in Puglia andrebbero presi in considerazione. "Tante, tantissime ciliegie giunte a maturazione e per lo più di calibro medio-piccolo hanno fatto crollare il prezzo. In Puglia, si coltiva con metodo tradizionale, cioè in volume, con alti costi per la manodopera, in quanto occorre ancora l'utilizzo di scale".

Ma non è tutto: "Le reti di protezione da pioggia, grandine e insetti sono pressoché sconosciute, per cui le rese di prodotto di prima qualità sono state basse. Purtroppo (o per fortuna, secondo alcuni) al giorno d'oggi il mercato paga i grossi calibri per cui la maggior parte di quanto ottenuto dai produttori pugliesi non rientra in un range di mercato accettabile dal punto di vista qualitativo".

Gioca anche la grande frammentazione dei piccoli produttori, che non hanno alcun riferimento commerciale e devono affidarsi, di giorno in giorno, ai mediatori i quali, sopraffatti da una mole elevatissima di prodotto, non hanno più accettato ciliegie se non a prezzi davvero stracciati.

"Quei produttori che fanno parte di OP organizzate, con una certa programmazione di prodotto - conclude il tecnico - hanno salvato l'annata. I video, le foto, certe scene di disperazione, arrivano in genere da produttori isolati che non hanno ricevuto soddisfazione dal mediatore di turno".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto