Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gert Upton – Schoonbee Landgoed

Collaborazione e fiducia: come imballare e trasformare ogni giorno un milione di cartoni di agrumi

Alla Schoonbee Landgoed, un'azienda agricola a conduzione familiare che festeggia cinquant'anni di produzione di uva da tavola e agrumi di alta qualità, coltivati nella valle di Loskop (Sudafrica), la raccolta delle arance Navel è terminata, lasciando il posto ai mandarini Valencia e Leanri.

Lo scenario delle arance dello scorso anno non si ripeterà, a causa delle maggiori rese nell'emisfero boreale e dell’aumento degli stock di altre origini, come Spagna, Marocco ed Egitto. "L'anno scorso avevamo raggiunto una posizione molto buona. Quest'anno è l'esatto contrario", dice il marketing manager Gert Upton.

Raccolta di Navel nella valle di Loskop, dove l'industria agrumicola crea occupazione (foto fornite dalla Schoonbee Landgoed)

Le loro Valencia arrivano in quasi tutto il mondo, dal Canada verso est fino al Giappone. Mentre l'Europa ha ancora la sua fornitura di Valencia, loro le invieranno in Estremo Oriente, dove si sta avvicinando la fine delle Valencia dell'emisfero boreale.

La domanda di limoni è molto debole. L'emisfero boreale ha avuto un grande raccolto e Paesi come il Medio Oriente avevano ancora frutti quando, nella settimana 16, sono arrivati oltre 900mila cartoni di limoni sudafricani. Questa situazione ha causato il crollo del mercato del Medio Oriente (come è successo l'anno scorso, una settimana prima), mentre la situazione in Ue è leggermente migliore, anche se ha ancora frutti spagnoli.

I limoni sono gli agrumi che hanno più bisogno di nuovi mercati, ma l'attuale protocollo della Cina sulla catena del freddo li danneggia, e gli Stati Uniti non hanno ancora aperto il loro mercato al resto del Sudafrica, a parte il Capo Occidentale. "Non che questo sia decisivo, ma almeno darebbe più spazio agli esportatori di limoni".

La domanda di mandarini sembra stabile
Finora, la Schoonbee Landgoed ha confezionato in questa stagione 60.000 cartoni di clementine (per lo più in mercati più vicini, come l'Ue e il Regno Unito, alcuni in Medio Oriente e Hong Kong) e 50.000 cartoni di Nova in Medio Oriente, Sud-Est asiatico, e soprattutto Cina.

Il confezionamento degli agrumi di Kameelkop della Schoonbee Landgoed

Gert, che esporta uva da tavola durante l'estate, definisce la resistente Nova come la Red Globe degli agrumi perché mantiene la sua qualità e il suo aspetto durante i lunghi viaggi fino ai mercati cinesi di terzo livello. Le prime Nova dovrebbero arrivare adesso.

"La domanda di mandarini sembra abbastanza stabile, ma quest'anno ci sono quasi 7 milioni di cartoni in più in arrivo, fino alla settimana 37 circa", avverte Gert.

La logistica è un freno alla competitività
Caricare le navi è sempre un problema, per una serie di motivi tra cui il tanto apprezzato tasso di produttività dei porti sudafricani. I clienti si arrabbiano quando la frutta è in ritardo perché le navi trascorrono la maggior parte del mese spostandosi tra i porti sudafricani, fa notare Gert.

Inoltre, questi problemi rendono il Sudafrica meno accessibile e non competitivo, e danno spazio a concorrenti come Perù e Cile, e queste inefficienze hanno costi economici significativi per i produttori. I costi logistici stanno aumentando in questa stagione: un container per la Scandinavia, ad esempio, costa 800 dollari in più rispetto all'anno scorso. "Inoltre, bisogna ricordare che il 75% dei costi parte dal magazzino fino a raggiungere il mercato estero. Questo ci mette in una posizione molto imbarazzante che non ci consente di assorbire ulteriori ribassi dei prezzi", aggiunge Gert.

Prima ancora che vengano presi in considerazione eventuali costi aggiuntivi, i guadagni delle aziende agricole sono significativamente inferiori perché il Rand continua a essere forte. Al 10 giugno, è stato scambiato a 13,60 rispetto al dollaro americano.

Il ripetuto ritardo del carico porta Gert a chiedersi se il Sudafrica sarà in grado in questa stagione di sfruttare al massimo la ridotta presenza dell'Australia sul mercato cinese dei soft citrus e delle arance.

Ma Gert dice di avere empatia per le autorità portuali che devono annullare le decisioni sbagliate prese durante gli anni di Zuma, e farlo con un budget ridotto. Transnet condivide l’urgenza dell'industria frutticola, ma da sola non ha gli strumenti per risolvere il problema, secondo il marketing manager. "Negli ultimi 10 anni siamo riusciti a cavarcela con degli adeguamenti al sistema, ma quei tempi sono finiti".

Callie Minnie, responsabile della produzione agrumicola, ispeziona il raccolto

Occorre iniziare a fidarsi l'uno dell'altro
Gert crede fermamente che una più stretta cooperazione tra lo Stato e il settore privato sarà una conditio sine qua non. "Transnet sta davvero facendo del suo meglio, ma questo richiederà uno sforzo di squadra".

E continua: "Tutti gli operatori della catena che trasportano la frutta fuori dal Paese, devono seguire lo stesso ritmo. Dovremo iniziare a fidarci l'uno dell'altro, cosa che non sempre viene naturale in una società con un basso livello di fiducia, come il Sudafrica. C'è sfiducia nel governo, che a sua volta non si fida del settore privato. Se non impariamo a fidarci l'uno dell'altro, il problema si acuirà. Dobbiamo sostenerci a vicenda e collaborare nel contesto del più ampio settore frutticolo".

Come sottolinea nella sua ultima newsletter Justin Chadwick, amministratore delegato della Citrus Growers' Association (che ha appena visitato gli agrumicoltori della Loskop Valley), "la previsione è ancora di circa 160 milioni di cartoni, poiché la stagione degli agrumi dura circa 160 giorni. Questo significa che ogni giorno un milione di cartoni deve attraversare la catena logistica!".

Imballaggio delle Navel per il mercato locale

Per maggiori informazioni:
Gert Upton
Schoonbee Landgoed
+27 13 262 4000
marketing@schoonbee.co.za
www.schoonbee.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto