Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La produzione di mirtilli si estende in tutta l'Africa meridionale

Per la prima volta nella storia della Namibia, 100 tonnellate di mirtilli coltivati lungo il fiume Okavango sono state esportate dall'azienda namibiana Mashare Berries Farming. Il frutto viene spedito tramite Transworld Cargo, un'altra società namibiana, con destinazioni in Europa.

Mashare Berries Farming ha superato la cifra simbolica di 100 tonnellate prodotte durante il suo primo anno di coltivazione del mirtillo. Dalla sua prima spedizione di 7 tonnellate - via Transworld Cargo a Francoforte, per via aerea - si sono succedute spedizioni verso i mercati di Paesi Bassi, Germania, Spagna, Russia e persino Hong Kong.

La sfida più grande e impegnativa è mantenere la catena del freddo. E' necessario raccogliere i frutti e refrigerarli il prima possibile, idealmente in meno di 2 ore.

I mirtilli namibiani vengono caricati via aerea e arrivano ai mercati di destinazione in circa 10 ore, con un monitoraggio costante della temperatura, dalla cella fino all'acquirente all'ingrosso nell'emisfero boreale.

Produzione sudafricana
Elzette Schutte, direttore della Berries Sudafrica, ha dichiarato che l'industria sudafricana prevede per il 2022/23 una produzione di 50.000 tonnellate di mirtilli. Questo risultato posizionerebbe l'industria sudafricana tra i primi cinque Paesi esportatori di mirtilli al mondo. Nel frattempo, i produttori sudafricani stanno cercando di raggiungere i mercati asiatici per espandere ulteriormente il loro giro d'affari.

Fonte: blueberriesconsulting.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto