Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Hein Potgieter - San Miguel South Africa

San Miguel prevede un anno impegnativo ma gratificante per gli agrumi sudafricani

Il Sudafrica sta vivendo un'annata eccellente, per gli agrumi, come è successo l'anno scorso quando la San Miguel ha registrato un aumento del 24% dei volumi d’esportazione di agrumi sudafricani, nonostante i problemi logistici come la congestione nei porti mondiali, le navi che non attraccavano nei porti e la carenza di container. E' probabile che tali fattori influenzeranno anche questa stagione, afferma il responsabile della catena di fornitura della San Miguel per il Sudafrica, Hein Potgieter.


In Sudafrica, la fornitura della San Miguel proviene dagli oltre di 1.000 ettari di frutteti di proprietà dell'azienda nel Capo Orientale, nonché da più di trenta grandi aziende agricole consolidate e da aziende agricole familiari di medie e piccole dimensioni, che coprono tutte le aree agrumicole del Sudafrica. La frutta viene confezionata in oltre dieci impianti d’imballaggio.

La recente espansione comprende: clementine, Tango e limoni senza semi, che entreranno in produzione entro la fine del 2023.

Nella valle del fiume Gamtoos, i coltivatori hanno svolto un lavoro eccellente nel mitigare l'impatto della siccità, fattore perenne in quell'area, osserva Hein, e l'azienda prevede che là produrranno tra le 4.000 e le 6.000 tonnellate. “Il feedback che abbiamo ricevuto dalla Gamtoos Valley è che i calibri sono in media più piccoli. I coltivatori da cui ci riforniamo, tuttavia, sembrano essere meno colpiti rispetto alla media".

Agrumeti della San Miguel nel Capo Orientale

“Siamo soddisfatti dei progressi raggiunti dal nostro partner, il Thudana Citrus Group, sin dalla sua nascita, nel 2018. Thudana Citrus è un'azienda che la San Miguel ha creato nell'ambito di un regime di comproprietà, con 120 lavoratori azionisti insieme alla San Miguel e a un investitore terzo: tutti hanno un’influenza strategica nella gestione dell'azienda.

"Il gruppo Thudana Citrus ha avuto un 2020 eccezionale per volumi di raccolta e confezionamento, ed efficienza nei suoi impianti d’imballaggio", osserva Hein.

Interessante crescita in Cina e India
La San Miguel prevede un piccolo aumento dei volumi e un buon mercato per le arance, la cui domanda è ancora forte sui loro mercati principali come Cina, India, Medio Oriente ed Europa, afferma Hein. Le esportazioni di arance si concentreranno inizialmente sull'Asia, dove le arance sudafricane sono molto richieste, seguita dall'Europa continentale.

"L'anno scorso abbiamo registrato un'interessante crescita in Cina con il gigante cinese dell'e-commerce JD.com, e in India con il nostro partner IG International. Nel 2020, siamo riusciti a vendere arance sudafricane e limoni argentini, a marchio San Miguel, sulla piattaforma JD.com. Questa stagione abbiamo in programma di allargare tale partnership, aggiungendo un volume maggiore del nostro assortimento di frutta fresca".

Foto fornite dalla San Miguel South Africa

Dal Sudafrica, la San Miguel rifornisce principalmente Europa, Russia, Estremo Oriente e Medio Oriente. "In questa stagione, i limoni sono stati inizialmente destinati al Medio Oriente, ma ora il mercato libero è sotto pressione, perché l’offerta supera la domanda. Ora stiamo orientando le spedizioni verso i nostri programmi di fornitura alle catene di supermercati nell'Europa mediterranea, in Canada, nel Regno Unito e in Scandinavia".

I soft citrus verranno spediti principalmente nel Regno Unito, in Medio Oriente e Canada, mercati che apprezzano la qualità dei soft citrus sudafricani, mentre il mercato principale per i pompelmi sudafricani è la Cina.

"San Miguel South Africa continua a concentrarsi su un buon rapporto tra programmi al dettaglio e all'ingrosso, con l'obiettivo di estendere l'offerta su più mercati", afferma Hein, aggiungendo che i loro prodotti sono a basso residuo e che sono sempre più diffuse le opzioni d’imballaggio prive di sostanze chimiche.

San Miguel coltiva un terzo dei limoni sudafricani per la trasformazione
In Sudafrica, inoltre, la San Miguel rappresenta un terzo dei volumi totali dei limoni destinati alla locale industria di trasformazione in succo, il che riflette la forza dell'azienda in questo settore.

"Il Gruppo San Miguel trasformerà tra 300.000 e 320.000 ton, che rappresentano quasi il 14% della trasformazione dei limoni a livello globale. La San Miguel ha un proprio impianto di trasformazione in Argentina e alcune attività industriali in joint venture con partner strategici, sia in Uruguay che in Sudafrica. I nostri clienti sono aziende del settore delle bevande, alimentare, farmaceutico, dei sapori e fragranze, con le quali abbiamo accordi a lungo termine per la fornitura di succhi, polpa, oli essenziali, che vengono utilizzati come ingredienti naturali nella loro catena del valore”.


Hein aggiunge che l'azienda si rifornisce anche da origini al di fuori del Sudafrica, come l'Australia, per offrire ai clienti più alternative, in una finestra commerciale più ampia.

"Alla San Miguel prevediamo una grande stagione non solo in Sudafrica, ma anche negli altri Paesi da cui ci riforniamo: Perù, Uruguay e Argentina. Il nostro obiettivo principale è approfondire i nostri rapporti a lungo termine con i principali retailer mondiali".

Per maggiori informazioni:
Hein Potgieter
San Miguel South Africa
Tel: +27 41 517 2000
Email: msaraceni@sanmiguelglobal.com
https://sanmiguelglobal.com/en/


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto