Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le albicocche di gusto reggono bene i mercati

La stagione delle drupacee è ben avviata e, in particolar modo, quella siciliana fa ben sperare, in quanto la qualità è veramente ottima sia sulle albicocche sia su pesche e nettarine. Abbiamo approfondito l'andamento di queste referenze con Vincenzo Dipasquale del marchio italiano Donnalia.

Albicocche

"Siamo entrati nel pieno della campagna delle albicocche - ha detto l'imprenditore - che per noi è iniziata intorno al 15 maggio, con le migliori varietà che sono sul mercato: buone da mangiare, di ottima consistenza e aspetto. Solo così si può ottenere la giusta remunerazione alla produzione che, al momento, fa segnare quotazioni comprese tra 0,50 e 0,80 euro/kg. La nostra mission è proprio quella di soddisfare il consumatore con un frutto che presenti l'elemento più richiesto per l'acquisto e cioè il gusto. Dietro a tale aspetto, che sembrerebbe un'ovvietà, c'è tanto lavoro e ricerca: prova ne sia il fatto che le varietà meno appetibili realizzano prezzi alla vendita al di sotto dei costi di produzione e, a volte, rimangono invendute. La campagna delle albicocche si protrarrà sino alla seconda decade di agosto".

Albicocche

"Per quanto riguarda pesche e nettarine - ha aggiunto Vincenzo Dipasquale, che dirige l'azienda assieme al fratello Angelo - la campagna inizierà a fine giugno ed entreremo nel pieno ai primissimi di agosto, per arrivare con gli ultimi stacchi fino ai primi di ottobre. La zona di Delia (CL), in cui ci troviamo, è particolarmente idonea alla produzione tardiva di pesche e nettarine: siamo l'unica regione italiana ad arrivare così in avanti con la merce fresca raccolta direttamente dalla pianta. La grande qualità di questo prodotto ci ha permesso negli anni di ritagliarci un ruolo molto importante nel segmento medio tardivo, ulteriormente avvalorato dal riconoscimento della denominazione Pesca di Delia IGP, già pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale".


Pesca di Delia Igp

"Il prodotto è destinato per il 90% al mercato italiano - ha riferito l'imprenditore - sia per quanto attiene la GDO, che per noi è di primaria importanza, sia per il canale all'ingrosso. Grazie alle sue caratteristiche, il nostro prodotto non risente più di tanto delle importazioni dalle macro regioni mediterranee, in quanto siamo riusciti a fidelizzare i nostri clienti. Il marchio Donnalia è un brand autentico, espressione di valore, e ormai riconosciuto sulle principali piazze europee".Pesca di Delia Igp

"Quest'anno, le previsioni di crescita - ha rivelato il produttore - sono del 20% rispetto all'anno scorso, che è stato un anno con una leggera flessione produttiva, a fronte però di molte soddisfazioni commerciali. Per quanto attiene il personale, in tempi di pandemia, risentiamo ancora oggi della mancanza di alcuni profili specializzati, ma per la gran parte siamo ben organizzati e siamo riusciti a superare ogni difficoltà".

Vincenzo Dipasquale

"I nostri prodotti a marchio Donnalia - ha concluso Dipasquale - solitamente non risentono della concorrenza straniera. A volte, però, quando c'è eccesso di prodotto che ingenera confusione sulle piazze, può capitare che i prezzi tendano ad abbassarsi. La nostra forza è la riconoscibilità del marchio, attraverso un packaging attraente che esalta la bellezza del prodotto, coniugandolo ai valori della sostenibilità, grazie all'uso di carte certificate in FSC".

Per maggiori informazioni: 
Donnalia
Dipasquale Srl
Via Michelangelo, 7
93010 Delia (CL) - Italia
+39 0922 826009
amministrazione@dipasqualeortofrutta.com
www.donnalia.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto