Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli importatori rimangono ottimisti sulla prossima stagione delle arance nell'emisfero australe

La gamma di frutta domestica sul mercato cinese aumenta man mano che il clima diventa sempre più caldo. La domanda del mercato è molto alta. Molte varietà di frutta importata sono attualmente fuori stagione ma, di recente, il volume delle vendite delle arance d'importazione è stato piuttosto alto. Le arance statunitensi e quelle egiziane si stanno già avvicinando alla fine della campagna di vendita, ma stanno per arrivare sul mercato quelle dell'emisfero australe.

Il manager Zhang Tianyi, portavoce per il commercio d’importazione della Sango, ha recentemente ripensato alla stagione delle arance nell'emisfero boreale e ha fatto delle previsioni per la prossima campagna delle arance nell'emisfero australe.

Zhang ha prima guardato indietro alla stagione delle arance nell'emisfero boreale. "Le condizioni di mercato erano abbastanza buone quando sono arrivate le arance, ma dalla metà di aprile in poi, i commercianti hanno visto il loro margine di profitto diminuire, fino a raggiungere a malapena il pareggio".

"In primo luogo, la qualità delle arance statunitensi è difficile da controllare perché il loro periodo di spedizione è molto lungo. Molte arance sono già marce quando arrivano in Cina. E anche solo un'arancia marcia può rovinare rapidamente l'intera cassa. In breve, la qualità del prodotto in questa stagione non è stata uniforme. In secondo luogo, quest'anno la congestione nei porti statunitensi ha causato un accumulo dei prodotti che sono poi arrivati ​​sul mercato contemporaneamente, con un impatto sul prezzo di mercato", ha spiegato Zhang.

"Per quanto riguarda le arance egiziane, in questa stagione il volume di produzione è aumentato, ma la qualità del prodotto è stata nella media. Il prezzo di mercato è stato relativamente basso. A parte questo, il volume di produzione delle arance domestiche è raddoppiato, il che ha messo molta pressione sulle arance d’importazione".

"Stanno per arrivare sul mercato cinese le arance provenienti dalle aree di produzione dell'emisfero australe. Negli ultimi anni, il Sudafrica e il Perù sono riusciti a conquistare il mercato. Quest'anno, entrambi i Paesi hanno registrato raccolti abbondanti e l'anno scorso le condizioni di vendita sono state abbastanza buone. Saranno probabilmente in molti a richiedere i loro prodotti quest'anno. Le arance del Cile sono leggermente inferiori rispetto alle arance del Perù e del Sudafrica. In primo luogo perché il trasporto su lunga distanza si aggiunge al prezzo di costo e annulla il vantaggio in termini di prezzo", ha affermato Zhang.

"Inoltre, c'è solo una breve finestra disponibile sul mercato cinese delle arance, e la capacità è limitata. E infine, i consumatori cinesi non hanno molta familiarità con le arance del Cile. Conoscono molto bene solo la W. Murcott. Ecco perché il volume delle importazioni di arance cilene non è mai stato elevato".

"L'Australia, tuttavia, ha diversi problemi. Quest'anno, il rapporto tra Cina e Australia è stato teso. Molti commercianti hanno temporaneamente sospeso l'importazione di frutta dall'Australia per evitare rischi finanziari. Tuttavia, c'è sempre domanda per la frutta australiana, quindi un piccolo volume trova ancora posto sul mercato cinese, ma il prezzo è molto alto".

Sebbene la Sango sia stata fondata solo di recente, Zhang ha già un punto di vista unico sul mercato delle importazioni. "In primo luogo, penso che sia importante collaborare con i fornitori di diverse aree di produzione per impostare catene di approvvigionamento per ogni areale. In secondo luogo, il controllo della qualità del prodotto è fondamentale".

"Molte aree di produzione hanno puntato al mercato cinese. Il volume delle importazioni cresce ogni anno. In queste circostanze dobbiamo solo prestare attenzione a garantire un’alta qualità del prodotto che ci consentirà di distinguerci sul mercato. C'è un detto: quando gli altri non vendono, dobbiamo vendere noi, e quando gli altri vendono, dobbiamo vendere una qualità migliore. E' così che ci distingueremo sul mercato. Solo quando molti importatori sono in grado di seguire questo detto, allora le differenze tra le aziende si accentuano".

"Questo accade quando le aziende di grandi dimensioni hanno un vantaggio competitivo. Lavoriamo a stretto contatto con i fornitori per investire nelle aree di produzione ed espandere il nostro business - ha concluso Zhang - E' così che riduciamo il prezzo di costo per prodotto e otteniamo un vantaggio rispetto alle aziende più piccole".

La Sango importa principalmente frutta dal Sud America, dall'Oceania e dall'Africa. Il team dell'azienda spera di estendere le proprie attività anche in altre aree, e creare nuove catene di approvvigionamento, in particolare con i fornitori del Nord America.

Per maggiori informazioni:
Zhang Tianyi - manager
Sango
+86 13951737818
tim_zhang@sangofruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto