Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Lotta alla cimice asiatica: il contributo delle reti Iridium

Rilevata in Italia nel 2012 nel Modenese, la cimice asiatica (segnalata su oltre 300 specie vegetali) si è diffusa molto rapidamente nelle aree del Nord Italia causando enormi perdite nei frutteti. I danni sono causati dalle punture compiute da tutti gli stadi mobili dell'insetto; sui giovani frutti queste portano alla comparsa di infossature imbutiformi mentre, quelle effettuate a stagione più avanzata causano deformazioni, colorazioni anomale intorno ai punti di suzione nonché suberificazione e imbrunimenti della polpa sottostante. Le caratteristiche che contraddistinguono Halyomorpha halys come la grande mobilità e la rapida capacità di ritorno nelle aree disinfestate, rendono estremamente difficile il controllo e poco efficace la lotta chimica.

Qualche speranza per i frutticoltori? Ecco la rete Iridium®. La particolare dimensione della maglia di una rete Iridium (2,4 mm x 4,8 mm) rappresenta il fattore cruciale nel contenimento di questi insetti, andando a creare un vero e proprio "effetto barriera".

Uno studio mirato, condotto dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell'Università degli Studi di Torino, ha analizzato la capacità di contenimento delle reti Iridium dalle infestazioni di questi temibili insetti fitofagi.


Esemplare di Halyomorpha halys all'esterno della rete Iridium

La sperimentazione condotta utilizzando le reti antigrandine fotoselettive Iridium, a protezione di due pescheti e due meleti situati in provincia di Cuneo, ha preso in esame tre tesi: sotto rete, fuori rete e un fuori rete aziendale. Nelle prime due non sono stati eseguiti trattamenti insetticidi dal momento della chiusura delle reti (a caduta petali) fino alla raccolta, mentre nella terza tesi è stata mantenuta la normale gestione prevista dall'agricoltore (con la normale gestione chimica).

I risultati vengono riportati nella tabella sottostante.

Clicca qui per un ingrandimento.

I dati presenti nella tabella evidenziano come le reti Iridium risultano essere in grado di ridurre il numero di frutti danneggiati dalle punture di Halyomorpha halys, sia rispetto al fuori rete, ma anche al controllo aziendale trattato chimicamente. Inoltre, bisogna tenere conto anche l'obiettivo da raggiungere nei prossimi anni: riuscire ad ottenere una produzione di buona qualità con minori input chimici.

Per quanto riguarda questo aspetto è importante sottolineare che, sia nel sottorete che nel fuori rete, dal momento dell'installazione delle reti non sono stati effettuati trattamenti insetticidi fino alla raccolta: questo si tramuta in minori trattamenti rispetto al fuori rete a controllo aziendale e rispettivamente, nel 2016 e nel 2017, di 2 e 7 trattamenti in meno su pesco e da 3/4 a 6/7 trattamenti in meno su melo.

La rete Iridium rappresenta così la soluzione efficace per il contenimento della cimice asiatica (ed anche nel controllo di altri insetti fitofagi) all'interno dei frutteti grazie alla sua particolare maglia, che le permette di associare all'azione antigrandine e fotoselettiva anche l'importante effetto barriera. Queste reti rappresentano sicuramente un immediato e valido strumento di contenimento in grado di salvare le produzioni frutticole.

E' importante sottolineare che il posizionamento della rete deve anticipare, ovviamente, l'infestazione ed essere effettuata subito dopo la caduta dei petali (per non compromettere l'impollinazione). Può essere utile, in via preventiva, un trattamento insetticida di tipo abbattente per azzerare le popolazioni di fitofagi eventualmente presenti sulle piante, dopo averne constato la presenza attraverso un attento e costante monitoraggio. Altri importanti accorgimenti da adottare durante l'installazione sono quelli di chiudere in maniera adeguata i bordi, le capezzagne ed eventuali punti di ingresso, in modo tale da evitare il passaggio dell'insetto nel frutteto.

Maglia più fitta tessuta a giro inglese e le peculiari caratteristiche tecniche specifiche, fanno di Iridium molto di più di una semplice rete protettiva, una rete che diventa sempre di più "multifunzionale". Divenendo un sistema di difesa multifunzionale la gamma Iridium rappresenta da diversi anni la soluzione efficace al fine di garantire produzioni ecosostenibili, di elevata qualità e con minori input chimici.

Per ulteriori informazioni e/o approfondimenti lo staff di Agrintech è a vostra completa disposizione.

Per maggiori informazioni:
Agrintech
+39 0828 332978
info@agrintech.it 
www.agrintech.it 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto