Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Germania: grande potenziale per il bio made in Italy

Secondo Paese al mondo per import agroalimentare e consumo di prodotti biologici e settimo in Europa per la spesa pro-capite bio, la Germania rappresenta uno dei mercati stranieri più interessanti per il biologico made in Italy.

Gli ultimi dieci anni hanno mostrato un crescente interesse verso il biologico da parte della popolazione tedesca, con percentuali in continua crescita: dal 2010 a oggi, la quota di spesa per i prodotti bio sul totale della spesa alimentare è salita dal 3,7 al 5,7%.

Questi sono alcuni dei dati estrapolati da ITA.BIO, la prima piattaforma del biologico made In Italy, con informazioni utili per la valorizzazione dei prodotti biologici italiani sui mercati internazionali, realizzata da Nomisma e promossa da FederBio Servizi Srl e ITA - Italian Trade Agency.


Clicca qui per un ingrandimento. (Foto: Nomisma)

Negli ultimi dieci anni, il reddito medio pro-capite è aumentato da 22.603 a oltre 25.000 euro, determinando una sensibile crescita dei consumi. Il food & beverage rappresenta la seconda categoria di spesa più rilevante sul budget familiare (16% sulla spesa di ciascun consumatore) con ben 144 euro destinati al segmento bio. Un incremento del 96% rispetto al 2010, quando la spesa pro-capite per prodotti biologici era poco più della metà (73,6 euro), che conferma un trend in ascesa e che vede quasi un consumatore tedesco su due acquistare sempre o spesso prodotti bio (49% di frequent user).

Le preferenze dei consumatori tedeschi nel 2019 si sono orientate innanzitutto su frutta e verdura, con il 66% che ha acquistato in maniera frequente. Seguono: uova (66%), patate (56%), prodotti lattiero-caseari (51%), pane (42%) e carne (41%), acquistati prevalentemente al supermercato (88%), al discount (72%), in panetteria (64%) e al mercato (61%). 

Per sostenere questa domanda, sono aumentati in dieci anni sia gli ettari destinati alle superfici bio (+63%) sia gli operatori del settore biologico (+54%).


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto