Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gert-Jan Kroon, presidente dell'Associazione di coltivatori RoDeKo

Una primavera fredda favorisce una ripresa sul mercato del cavolo cappuccio bianco e rosso

e vendite di cavoli sono state difficili per mesi, ma dal mese scorso la domanda è aumentata considerevolmente. "Il mese scorso la situazione era ancora grigia, ma ora è migliorata parecchio". A dichiararlo è Gert-Jan Kroon, presidente dell'associazione dei coltivatori RoDeKo, che rappresenta circa l'80% dei coltivatori olandesi di cavoli.

Secondo lui, la ragione principale della ripresa sono state le temperature basse avute in primavera, che hanno generato una domanda, soprattutto nei paesi dell'Europa dell'Est. "L'Europa dell'Est fa da apripista e il resto del continente segue. C'è domanda sia per il cavolo rosso sia per quello bianco. Attualmente il prezzo del cavolo bianco per il calibro 9/10 varia intorno a 0,30 euro, mentre il cavolo rosso di quel calibro si vende a circa 0,40 euro".


Gert-Jan Kroon di RoDeKo

Nei Paesi Bassi, le scorte non saranno molto più basse dell'anno scorso. Tuttavia, da un punto di vista europeo, le scorte olandesi non sono poi così grandi.

"Se da qualche parte in Europa c'è una carenza di fornitura, le scorte olandesi spariranno in un attimo - spiega il presidente di RoDeKo - Spero che l'allentamento delle misure anti-Covid in Europa abbia un effetto positivo sulle vendite. Tutti quei mercati e ristoranti all'aperto che hanno dovuto chiudere hanno generato un grande impatto sulle vendite di cavoli nei mesi scorsi... e la pandemia non è ancora finita".

Oggi l'associazione dei coltivatori RoDeKo è composta da circa 120 membri. "Nel corso degli anni abbiamo visto diminuire il numero dei soci, ma la superficie in ettari rimane più o meno la stessa. Ho saputo dai vivai che sono state ordinate meno piante per la prossima stagione, quindi ci aspettiamo una riduzione della superficie coltivata", dice il presidente.

L'associazione è piuttosto attiva con la sua piattaforma di cavoli cappuccio, soprattutto con le prove condotte sulle varietà con l'obiettivo di adeguarsi agli ultimi sviluppi.

"Al momento, i giorni adatti per la semina sono scarsi a causa del clima irregolare, quindi lo stock di piante nelle celle frigorifere si sta accumulando. Inoltre, come azienda di coltivazione abbiamo a che fare con il fatto che i costi della manodopera stanno diventando più alti e anche il costo delle materie prime come il cartone e la pellicola sta aumentando e ha tempi di consegna più lunghi".

Secondo Gert-Jan, il mercato del cavolo biologico continua a essere una nicchia. "Con la nostra azienda coltiviamo cavoli biologici a punta e quel mercato sta mostrando una crescita normale. Nella coltivazione biologica i volumi prodotti non sono molto alti e questo mantiene bene in equilibrio la domanda e l'offerta".

Per maggiori informazioni:
Gert-Jan Kroon
RoDeKo
gertjan@spitskool.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto