Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Annabel Könst e Tom Verbakel (Nature's Pride) sugli sviluppi del mercato

Il consumo europeo di avocado è destinato a crescere ancora

Il mercato europeo dell'avocado sta vivendo una fase di incredibile sviluppo. L'anno scorso, nei Paesi Bassi, il consumo di avocado è aumentato in modo esponenziale, dal 35 al 40%. Abbiamo intervistato Annabel Könst e Tom Verbakel di Nature's Pride, l’azienda olandese che ha introdotto in Europa gli avocado ready-to-eat. Abbiamo chiesto loro della situazione attuale del mercato e dell'impatto del Covid-19, e la loro esperienza con il rivestimento vegetale Apeel.

"I primi mesi dello scorso anno sono stati difficili nei vari Paesi di origine, a causa dello scoppio della pandemia. Tutti hanno dovuto prontamente applicare nei magazzini dei nuovi protocolli. Ciò ha causato lo scorso anno alcuni ritardi nella partenza della stagione peruviana. I coltivatori hanno dovuto distribuire il loro raccolto tra i diversi magazzini. In questo modo, i magazzinieri potevano rispettare la misura del distanziamento fra di loro", dice Annabel Könst.

"Nei mesi successivi, tutti si sono sempre più abituati a questa nuova situazione. Ora è la prassi quotidiana. Nella maggior parte dei Paesi di origine, il virus è tutt'altro che sotto controllo. La situazione è ancora critica. Ma il settore ortofrutticolo è considerato vitale. La produzione ha potuto quindi continuare, anche durante i lockdown".

Crescita esponenziale dei consumi
"Nei primi mesi del 2020, le nostre vendite si sono spostate dal settore all’ingrosso a quello della vendita al dettaglio. Quando, la scorsa estate, i ristoranti hanno avuto la possibilità di riaprire, anche se tutti avevano sviluppato il servizio di takeaway, le vendite ai grossisti si sono abbastanza stabilizzate mentre quelle al dettaglio sono rimaste costantemente forti. Tutto ci dice che il consumo di avocado aumenterà in Europa. La pandemia ha reso le persone più consapevoli di quello che mangiano. Ciò sta accelerando il tasso di penetrazione sul mercato degli avocado", continua Annabel.

"L'anno scorso, il consumo di avocado nei Paesi Bassi è cresciuto dal 35 al 40%. Questo secondo i dati sul consumo di GFK [il più grande istituto di ricerca di mercato della Germania]. Si tratta di una crescita esponenziale, ma che riguarda ancora solo il 40% della popolazione. In Svezia e Danimarca, per esempio, il 60% delle persone consuma avocado. Anche in Germania prevediamo una crescita significativa del consumo, e vediamo un buon potenziale nell'Europa orientale".

"Mangiare avocado non è più una tendenza. Questi frutti si sono ormai guadagnati un posto nella lista della spesa. Ciò significa che fanno parte dell’alimentazione quotidiana delle persone. Ma ci sono ancora molti consumatori da invogliare al consumo dell’avocado. Lo facciamo con campagne innovative che si concentrano sui valori nutrizionali del frutto. Mangiare avocado ha effetti positivi sui livelli di colesterolo delle persone, una caratteristica unica fra i prodotti ortofrutticoli", dice Annabel.

Alla domanda sull'attuale situazione del mercato, il responsabile dell'approvvigionamento Tom Verbakel risponde: "Ci sono state alcune settimane difficili, in termini di disponibilità, a causa di diversi fattori. Il Cile ha terminato la sua stagione prima e con meno disponibilità. Anche Spagna e Marocco hanno finito prima, avendo anticipato la produzione. Ci sono stati scioperi in Perù nella settimana 11. Una nave è rimasta bloccata nel Canale di Suez. E anche in Sudafrica ci sono state delle difficoltà logistiche. Tuttavia, ora c’è una maggiore disponibilità di avocado sul mercato".

"Questi volumi arrivano in gran parte dal Perù. La stagione peruviana è iniziata bene e la fornitura sarà buona. Ci aspettiamo un numero minore di settimane di picco rispetto allo scorso anno, grazie a una migliore diffusione e una maggiore domanda da parte del Stati Uniti. Gli alti volumi dello scorso anno hanno fatto aumentare anche i consumi in Europa. La WAO (Organizzazione mondiale dell'avocado) ha indicato giugno come il mese dell'avocado, programmando delle interessanti promozioni".

Nuovi Paesi di origine
"La Colombia ogni anno estende le sue piantagioni di avocado. Ogni anno che passa, molti di queste entrano in produzione. La Colombia è un attore importante sul mercato dell’avocado nei mesi di transizione tra le diverse stagioni. Il Paese sta diventando sempre più un fornitore di avocado per tutto l'anno, grazie alle diverse aree di coltivazione e alle diverse altitudini. Inoltre, non ci sono nuovi Paesi produttori al suo livello", afferma Annabel.

"Ma nazioni come il Sudafrica e i distretti di Olmos e Motupe, in Perù, hanno molte piantagioni giovani. Questi Paesi, come anche il Marocco, stanno aumentando la loro produzione ogni anno. Ci sono molti progetti in Africa, più specificatamente in Kenya, Tanzania, Ruanda, Zimbabwe ed Etiopia, ma bisogna investire ancora molto tempo in questi progetti perché i frutti raggiungano il livello di qualità richiesto in Europa. Tuttavia, il potenziale è grande in questi Paesi".

Apeel
Più di un anno fa, Nature's Pride ha introdotto un rivestimento a base vegetale per gli avocado. Si chiama Apeel. "Ne siamo molto soddisfatti. Questo rivestimento raddoppia la shelf life degli avocado. Abbiamo effettuato delle misurazioni durante la fase pilota che hanno mostrato che i negozi che vendono i nostri avocado Apeel hanno dimezzato i loro rifiuti alimentari, una differenza di scarto per camion di 3.900 avocado, il che significa un risparmio ambientale nella catena di fornitura di 640 kg di CO2 e 720mila litri di acqua. Questi risultati fanno sì che i nostri partner al dettaglio scelgano sempre più avocado Apeel", dice Tom.



"Questi avocado sono già disponibili presso i nostri diversi rivenditori partner in Germania, Danimarca, Svizzera, Paesi Bassi, Norvegia e Belgio. Al momento siamo anche in trattativa con altri Paesi europei interessati. Stiamo ampliando la gamma di prodotti Apeel. Inizieremo presto con il mango. Saremo in grado di fornire i prodotti Apeel a un numero sempre maggiore di clienti. Insieme potremo ridurre lo spreco alimentare su scala ancora più ampia", conclude Tom.

Per maggiori informazioni:
Tom Verbakel / Annabel Könst
Nature's Pride
+31 (0) 174 219 155
tom.verbakel@naturespride.nl 
Annabel.Konst@naturespride .nl 
www.naturespride.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto