Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Agricoop Bio

Prezzi stabili per il Femminello di Siracusa ma dimezzati rispetto alla campagna precedente

"Tra una decina di giorni concluderemo la campagna commerciale del limone Primofiore Igp per iniziare in continuità la raccolta del limone Bianchetto, di cui come noto sono disponibili minori volumi. Il calo dei consumi e quello dei prezzi risentono molto della crisi attuale, anche per via della chiusura del canale Horeca, che si protrae ormai da oltre un anno. Un indebolimento dei prezzi che si è mantenuto stabile per tutto il 2021, ma che rispetto alla campagna 2020 ha visto una flessione di circa il 40%. Pertanto, i prezzi medi sono precipitati da 1 euro/kg del 2020 ai 50 cent/kg attuali". Così Tommaso Caruso, presidente della cooperativa Agricoop Bio, con sede ad Avola (SR). 

Oggi Agricoop Bio è una realtà siciliana molto nota del comparto limonicolo, con una storia ormai trentennale scritta da circa 200 soci, i quali coltivano 400 ettari di agrumeti (80% limoni e 20% arance) in regime bio e 50 ettari convenzionali. La cooperativa coltiva e commercializza un particolare limone aromatico, tipico di alcune zone circoscritte del siracusano, tanto da essere insignito del marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta). Parliamo del Limone di Siracusa di varietà Femminello, apprezzato dai consumatori per le particolari caratteristiche aromatiche e per l'elevato contenuto di acido citrico e oli essenziali.

 
"Nel 2020 abbiamo festeggiato i trent'anni di attività della cooperativa - sottolinea il fondatore Giuseppe Caruso - che, grazie ai soci e alla elevata specializzazione in campo, si è affermata nel panorama limonicolo soprattutto nel segmento del biologico. In questi anni sono cambiate molte cose: ad esempio, è ormai del tutto scomparsa la relazione umana che si instaurava tra produttore e commerciante. Oggi il commercio risponde solo alle leggi del mercato dettate soprattutto dai prezzi a ribasso e dalla gestione a distanza del commercio tramite email".

In foto, Giuseppe Caruso, fondatore della cooperativa Agricoop Bio.

Quest'anno, Agricoop Bio ha superato la quota produttiva di 1500 ton di Limone di Siracusa IGP, quantitativi conferiti in Italia per l'80% (soprattutto nel canale della grande distribuzione) e per il 20% nei mercati all'ingrosso e all'estero.

I frutti appena raccolti vengono commercializzati disposti in retine da 500 grammi fino a 1 kg, imballaggi di cartone 30x40 a doppio strato, padelle a 1 e 2 strati; gli imballi, prezzati e muniti di codice a barre, vengono spediti in unità senza imperfezioni.

Tommaso Caruso conclide: "Nonostante l'interesse da parte degli operatori di mercato sia molto forte - soprattutto per le produzioni biologiche di questo pregiato limone - la crisi e il conseguente impoverimento delle famiglie sono tangibili. Il nostro limone femminello di Siracusa, rispetto ad altre tipologie, oltre ad avere buccia edibile, può fregiarsi del marchio IGP  che assicura come questi agrumi provengano esclusivamente da limoneti dell'area di Siracusa, coltivati in accordo con un preciso disciplinare di produzione e certificati dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia".

Per ulteriori informazioni
Agricoop Bio
C.da Mutubè snc
96012 Avola (SR)
+39 393 6389737 
Email: agricoopbio@simail.it
Email: agricoopbio@hotmail.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto