In Turchia il lockdown non dovrebbe avere un forte impatto sulla stagione delle ciliegie

La stagione delle ciliegie turche è iniziata con una settimana di ritardo, ma sta continuando. Sebbene il governo turco abbia imposto il lockdown, la Eren Tarim, azienda turca d’esportazione di frutta, pensa che non avrà un impatto reale sulla stagione. Le aziende agricole sono esentate dalle restrizioni e, considerato il minor traffico commerciale, si potrebbe anche dire che la logistica ora procede anche più agevolmente.

La campagna delle ciliegie ha avuto un inizio un po' lento secondo Coskun Eren, responsabile marketing della Eren Tarim. "C'è stata una piccola battuta d'arresto, a causa delle basse temperature, ed è iniziata una settimana rispetto a quella prevista. Attualmente abbiamo iniziato con le varietà precoci, soprattutto la Burlent. I prezzi sono alti e i calibri piccoli, ma questo cambierà abbastanza rapidamente. I volumi per un camion saranno raggiunti intorno al 5-10 maggio. Inizieremo con le varietà Ziraat 900 e Napoleon verso il 20-25 maggio, che raggiungeranno i volumi di un camion nella prima settimana di giugno. I calibri saranno grandi e la qualità buona. Stiamo già impostando i nostri programmi delle principali varietà per l'intera stagione".

"Il governo turco ha imposto un lockdown totale a causa della crescita dei casi di coronavirus", dice Eren. "La Turchia è entrata in lockdown totale il 29 aprile alle 19, e lo sarà fino alle 5 del 17 maggio. Si tratta di un lockdown pesante, con molte e rigide regole. Tuttavia, gli effetti sulle esportazioni agricole saranno minimi, lavoreremo come al solito. Il governo ha concesso permessi speciali al settore agricolo, sanitario e della ricettività, dogane, alimentare, della logistica e dei servizi essenziali, come distributori di benzina, distributori di acqua, elettricità e così via. Inoltre, siamo autorizzati come azienda a rilasciare permessi speciali ai nostri lavoratori e al personale, in modo che possano spostarsi per venire a lavorare".

"Ovviamente, non opereremo al 100% della nostra capacità, poiché alcune persone potrebbero non essere in grado di lavorare durante questo periodo. Tuttavia, direi che riusciremo a continuare le nostre attività senza grande problemi. Inoltre, c’è meno traffico commerciale e quindi le operazioni logistiche sono decisamente più agevoli".

Per i residenti turchi, la storia è diversa. Non potranno uscire liberamente. Eren spiega che tuttavia il turismo non ne verrà influenzato. "Per i cittadini è diverso. Tutte le attività non essenziali devono fermarsi e le persone sono autorizzate a recarsi al centro commerciale più vicino a casa loro solo durante le 10 e le 17, o in ospedale. Il turismo non ne è influenzato, in quanto tutti i turisti sono esentati dal lockdown a condizione che, quando vengono fermati dai funzionari, forniscano un passaporto e un visto in corso di validità. Tuttavia, non sono esenti dalle regole del distanziamento e dell’uso della mascherina. Le catene di vendita al dettaglio lavorano anche dalle 10 alle 17 tutti i giorni, tranne la domenica".

Nonostante il lockdown, Eren dice che sono assolutamente pronti per la stagione. "La domanda di ciliegie è alta, i clienti si informano sui prezzi e sulla possibile distribuzione dei calibri all'interno dei camion. Stiamo confermando i programmi che in questa situazione possiamo portare a termine. Sia il trasporto su camion che per via aerea sono opzioni valide per la Eren. Direi che sono state due le sfide più importanti: prevedere il prezzo e i calibri prima della raccolta, e soddisfare i requisiti di residui massimi consentiti, richiesti dalle catene di vendita al dettaglio dell'Ue. Ma siamo pronti, i prezzi sono stati fissati e i requisiti LMR rispettati".

Per maggiori informazioni:
Coskun Eren
Eren Tarim
+90 533 695 5802
coskun@erentarim.com 
www.erentarim.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto