Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'orticoltore Peter Völkel sulla commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli di quest'anno

La richiesta di regionalità si diffonde sempre più nella Germania meridionale e in tutta la nazione

Nella Knoblauchsland di Norimberga, in Germania, è in pieno svolgimento la raccolta delle colture in serra. Ogni settimana, vengono portate sul mercato tonnellate di pomodori, cetrioli e altri prodotti. "Il raccolto e la commercializzazione si stanno sviluppando più o meno secondo i piani", afferma Peter Völkel, proprietario dell'omonima azienda agricola, che commercializza i suoi pomodori e (mini) cetrioli sia tramite Franken Gemüse che in proprio.

I primi pomodori classici e a grappolo dell'azienda sono stati raccolti da poco. "Di solito vengono piantati nelle settimane 3 e 4, motivo per cui sono pronti per il raccolto circa 12-13 settimane dopo. Abbiamo immesso sul mercato i primi lotti di quest'anno nella settimana 15, all'incirca la stessa dello scorso anno".


Oggi la famiglia Völkel gestisce una coltivazione protetta nel cuore del Paese dell'aglio, su un totale di 24.500 metri quadrati. "Attualmente raccogliamo dalle 15 alle 20 tonnellate di mini cetrioli ogni settimana, e dalle 10 alle 15 tonnellate di pomodori".

Prezzi dei cetrioli agli stessi livelli dello scorso anno
La raccolta dei cetrioli, invece, inizia quasi due mesi prima. Völkel dice: "Alla fine di febbraio siamo riusciti a raccogliere i primi mini-cetrioli della stagione di quest'anno. In termini di prezzi, i cetrioli sono all'incirca agli stessi livelli dell'anno scorso", osserva il coltivatore. I prodotti tedeschi sono ancora molto richiesti dai consumatori, dice Völkel. "Tuttavia, fino a circa 5-6 anni fa, la regionalità era più richiesta nella Baviera. Ma le aziende agricole sono tutte cresciute, motivo per cui ora la richiesta di regionalità si sta estendendo maggiormente nella Germania meridionale e, nei prossimi anni, riguarderà tutta la nazione".

La famiglia di coltivatori Völkel

Tassa sulla CO2
Nonostante l’emergenza coronavirus in corso e le sfide globali nella coltivazione in serra, Völkel è ottimista sul futuro. "Siamo ben posizionati con il nostro programma varietale in entrambe le colture. Chiaramente, la nuova tassa sulla CO2 ci sta danneggiando, come tutti gli altri coltivatori. I prezzi degli ortaggi sono destinati ad aumentare nei prossimi anni", continua Völkel. "Abbiamo ancora scorte sufficienti di fertilizzanti e materiali di imballaggio. Ora sarebbero già stati più alti del 20%".

Tuttavia, Völkel afferma che gli effetti della nuova normativa si faranno sentire solo il prossimo anno. "Abbiamo deciso di implementare il tema della sostenibilità nelle nostre attività quotidiane. Acquistando un'unità di cogenerazione, possiamo ridurre i costi dell'elettricità e allo stesso tempo fornire calore, utilizzando di conseguenza le nostre strutture al massimo della loro efficienza".

Un'opzione per il coltivatore potrebbe essere anche una conversione generalizzata dell'azienda agricola. "I mini cetrioli costituiscono la base della nostra attività, ma vorremmo aggiungere al programma nuove colture - come pomodori cocktail, peperoni e melanzane - e costruire nuove serre, se necessario. Ecco perché ora stiamo cercando un nuovo spazio per ampliare la nostra produzione".

Per maggiori informazioni:
Peter Völkel
Völkel Gemüsebau
Kriegerlindenstr. 22
90427 Norimberga - Germania
+49 0911 34 69 47
kontakt@voelkel-gemuesebau.de 
www.voelkel-gemuesebau.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto