Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Analisi della campagna agrumicola spagnola

L'arrivo sul mercato canadese dei limoni dell'emisfero australe lascia fuori la Spagna

Terminata ormai la raccolta dei mandarini, la stagione degli agrumi spagnoli prosegue con le arance tardive e i limoni Verna. Nonostante ci sia stato un piccolo aumento della domanda di arance, l'impossibilità di esportare limoni in Canada a partire da questa settimana, costituisce motivo di preoccupazione. Non solo, iniziano ad arrivare anche le prime spedizioni di drupacee, con una richiesta maggiore rispetto a quella degli agrumi.

"L'anno scorso, la stagione degli agrumi si è conclusa con prezzi altissimi, per via del panico scatenato dalla pandemia tra i consumatori, che ha fatto raddoppiare e addirittura triplicare le vendite presso i grandi rivenditori", afferma Sergio Orobal, direttore della Catman Fresh. La tendenza al rialzo, quest'anno, è continuata solo nei campi, soprattutto nella seconda parte della campagna".

Forte concorrenza dall'Egitto per le arance spagnole
Mancano circa due mesi al completamento delle vendite di arance spagnole. Al momento, si sta lavorando con le Navel Powels, Chislets e Lanes, che sono già immagazzinate nelle camere, così come le Valencia.

"Quest'anno la concorrenza dell'Egitto nella campagna spagnola delle arance è stata molto forte, soprattutto in quei mercati che non cercano molto la qualità. Alcuni lotti di arance spagnole sono stati venduti fino a 50 centesimi al chilo all'origine, mentre l'Egitto li ha messi sul mercato tra 45 e 50 centesimi al chilo. Vendere a più di 1 euro al chilo è stato difficile e, con questi prezzi, non si possono ottenere profitti. Alcuni mercati, come il Medio Oriente, hanno smesso di importare arance spagnole per almeno due mesi, il periodo in cui sono stati disponibili i prodotti egiziani. Sono passate solo due settimane da quando sono ricominciate le spedizioni verso questi mercati", dice Sergio Orobal.

L'arrivo sul mercato canadese dei limoni dell'emisfero australe lascia fuori la Spagna
La produzione di limoni è in crescita, in Spagna, per l'espansione delle superfici, motivata dai prezzi vantaggiosi ottenuti negli anni precedenti, per diverse stagioni consecutive. La stagione del Verna, le cui rese quest'anno sono elevate, è già in pieno svolgimento.

"Si prevede una buona produzione di limoni Verna. La loro coltivazione è molto cambiata, rispetto a 10 anni fa, e i volumi di produzione sono più stabili, grazie ai miglioramenti realizzati nei campi. La produzione sta diventando più omogenea", dice Sergio Orobal.

Oltre alla commercializzazione in Europa, Catman Fresh esporta nei mercati esteri; tra gli altri Emirati Arabi Uniti e Canada. L'azienda d’esportazione sottolinea che le spedizioni di limoni spagnoli in Canada sono aumentate finora di circa il 35%, a causa della minore concorrenza da parte dei limoni californiani. Tuttavia, la prossima settimana, le spedizioni su questo mercato si interromperanno, perché c’è già una fornitura di limoni sudafricani e argentini. "Le tariffe di trasporto per i limoni dell'emisfero australe sono notevolmente inferiori rispetto a quanto paghiamo noi, perché la mancanza di attrezzature disponibili le ha raddoppiate. Il Canada bloccherà l’arrivo da 500 a 700 tonnellate di limoni spagnoli a settimana. Questi volumi ora andranno all'Europa, esercitando una pressione crescente sull'offerta".

Ultime scorte di mandarini per soddisfare i programmi
Le produzioni di mandarini Tango, Nadorcott e Orri sono risultate inferiori alle previsioni e, a causa della speculazione; il prezzo all'origine è aumentato vertiginosamente. "Ma non si è allineato al mercato, dove la domanda e i prezzi sono stati normali, non riuscendo a compensare i costi aggiuntivi di quest'anno", dice il direttore di questa società con sede ad Alicante.

"In questo momento, sono già stati raccolti tutti i mandarini. Quasi tutta la limitata produzione che rimane in Spagna, viene immagazzinata nelle celle di stoccaggio per soddisfare alcuni programmi con le catene di supermercati e si esaurirà in circa un mese, aprendo la strada all'import di mandarini dell'emisfero australe".

"Non vediamo l’ora di partire con le drupacee"
Nei mesi estivi l'azienda, con sede ad Alicante, lavora anche con le drupacee che, a breve, saranno disponibili. "Sarà un anno interessante, perché le gelate hanno ridotto la produzione in Spagna, Francia, Italia, Grecia, Turchia e Ungheria. Le temperature sono più fredde del solito, in questa primavera, con piogge intermittenti ogni settimana. Questo rallenta leggermente la maturazione dei frutti, mentre il mercato è già impaziente di partire".

Per maggiori informazioni: 
Sergio Orobal, Managing Director
Catman Fresh
Camino de Iryda, s/n
03190 Pilar de la Horadada, Alicante. Spain 
+34 966 747 902
sergio@catmanfresh.com
www.catmanfresh.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto