Alla vigilia del vertice tra Giappone e Stati Uniti

La giapponese Kagome interrompe le importazioni di concentrato di pomodoro dalla regione cinese dello Xinjiang

Kagome Co, Ltd., il più grande produttore giapponese di ketchup e succo di verdure, sostiene di aver interrotto l'approvvigionamento di concentrato di pomodoro dalla regione cinese dello Xinjiang. L'azienda, infatti, è preoccupata circa la sospetta situazione di lavoro forzato praticato in tale regione. 

La mossa arriva mentre le aziende occidentali e giapponesi si trovano a dovere affrontare boicottaggi e un contraccolpo pubblico in Cina riguardo i commenti che esprimevano preoccupazione sui presunti abusi sugli Uiguri musulmani nello Xinjiang. La Cina ha negato tutte le accuse.

"La crescente questione dei diritti umani è un fattore che abbiamo preso in considerazione, ma non è l'unica ragione per fermare l'approvvigionamento da quel luogo", ha detto a Reuters il portavoce di Kagome, Kazumasa Kitagawa. Qualsiasi concentrato di pomodoro rimanente proveniente dalla regione verrà smaltito quest'anno, ha detto.

Il concentrato di pomodoro dalla regione dello Xinjiang ha rappresentato solo l'1% circa di tutta la produzione di Kagome. Secondo Kitagawa l'azienda considera il costo, la sostenibilità e altri fattori quando decide da dove prelevare le sue materie prime.

La regione dello Xinjiang, nella Cina occidentale, è nota per la coltivazione del cotone e dei pomodori. Gli Stati Uniti hanno vietato le importazioni nel Paese di entrambi i prodotti a gennaio, e le Nazioni Unite hanno esortato le aziende globali a "esaminare attentamente le loro catene di approvvigionamento" in seguito ai rapporti di detenzione e lavoro forzato di Uiguri musulmani nella provincia.

Gli esperti sostengono che non si può escludere che l'azienda giapponese abbia fatto una dichiarazione sulle questioni legate allo Xinjiang per fare una sorta di regalo agli Stati Uniti alla vigilia del vertice Giappone-USA.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto